Cinque variazioni sul dolore

Cinque variazioni sul tema del dolore. Marco Tedeschini: inediti

Soutine, 'Guinea Fowl'  (1926-27)

Soutine, ‘Guinea Fowl’ (1926-27)

CINQUE VARIAZIONI SUL TEMA DEL DOLORE

 di

Marco Tedeschini

.

.

I Variazione. Desideratum

.

Ricordi? Ne invento uno per te.

Sei tu, poco fa che ti scosti
dopo cantato osanna
nella carne viva, non mi lasci
solo fedele ai gesti

misuri l’infinito

.

.

II Variazione. Francesca

.

A volte sono intercambiabili,

penso a Romina, alla postura sporta
al viso, ai suoi canini
sul tuo ridere adulto.

Le stesse ali bruciate di farfalla

.

.

III Variazione. Senza Titolo

.

– quando, con le parole,
tu mi tagli il cuore,
faresti meglio
a prendere il coltello
e quante son le cose
che mi devi dire,
tanti siano i colpi da impartire –

.

.

IV Variazione. La piena

.

Quando il dolore straripa e non ha
più il diritto di stare, tu regalami
un seno da mordere, una mammella
che riannodi la corda del tempo
allo scoglio di mamma – raccoglimi
come se fossi di nuovo un bambino e,
coperto del dolce plaid delle tue
braccia, distendi i pugni chiusi e il volto
rosso rosso e porta alla mia bocca
il latte. Caldo sarà allora il vincolo
che stringerò con questo amore e il pegno
per aver fatto di un argine rotto un uomo ancora.

.

.

V Variazione. Per esempio, a Soutine

.

Perduto nelle pieghe biforcute
di un tratto più spesso, di un altro
più grosso, tra croste
.                                 laccate altramente –

e gridi e uncini e becchi e graffi e secchi
nel tramaglìo di olii e di vernici –,
camuffando di cupo brillante e tenue poi
forte le stanze del macello la
trappola al dolore. Su quella forca
calda di pastello, c’è la natura
urtata e la cruenta e c’è la vita
quella più violenta. Come soccorre

ogni colore e tono e come tutto
auspica e si tende
.                            a sollevare il cuore.

.

.

.

Marco TedeschiniMarco Tedeschini nasce a Roma nel 1984 e vive a Parigi, dove svolge un post-doc in filosofia. Si occupa di fenomenologia. Alla ricerca filosofica affianca la scrittura poetica.