Tag: Campanotto Editore

Antonino Caponnetto, Come un libro mai scritto

Antonino Caponnetto, Come un libro mai scritto Prefazione di Anna Maria Curci. Postfazione di Liliana Arena Campanotto Editore 2020 Che «un Eden sia pensabile ed umano»: Sulla poesia di Antonino Caponnetto La similitudine che dà il titolo alla raccolta di Antonino Caponnetto, Come un… Continue Reading “Antonino Caponnetto, Come un libro mai scritto”

Cristina Bove, Una donna di marmo nell’aiuola

Cristina Bove, Una donna di marmo nell’aiuola. Prefazione di Annamaria Ferramosca, Campanotto Editore 2019 Colma della sapienza di chi ha assaporato prospettive e dimensioni plurime in viaggi ampi, perfino estremi, ancorché senza usuali lasciapassare, mezzi di trasporto o documenti di transito, Una donna di… Continue Reading “Cristina Bove, Una donna di marmo nell’aiuola”

Luca Pizzolitto, Il tempo fertile della solitudine

Luca Pizzolitto, Il tempo fertile della solitudine, Campanotto Editore 2018 Silenzio, spazio aperto, respiro. Dove? In quale tempo? E in vista di che cosa? Tre elementi in un enunciato e tre domande intendono introdurre alla raccolta Il tempo fertile della solitudine di Luca Pizzolitto.… Continue Reading “Luca Pizzolitto, Il tempo fertile della solitudine”

Luca Pizzolitto, Dove non sono mai stato

  Luca Pizzolitto, Dove non sono mai stato, Campanotto Editore 2018 Una fune che muta d’aspetto e di natura – elastica e tesa fino all’insopportabile, sottilissima e irta di nodi complessi – si aggira tra i poli dell’alba e dell’imbrunire, delle partenze e dei… Continue Reading “Luca Pizzolitto, Dove non sono mai stato”

Intorno a uno sguardo. Su “Per ogni frazione” di Davide Castiglione

Già Giacomo Cerrai in una recensione risalente al 2011 evidenziava come in Per ogni frazione (Campanotto, 2010) l’opera di Davide Castiglione scegliesse di farsi illuminare dalla lunga luce del Novecento. Ha senso riprendere da questo punto, per tornare a parlare, a distanza di tempo,… Continue Reading “Intorno a uno sguardo. Su “Per ogni frazione” di Davide Castiglione”

Marinella Grosa – Cinque poesie da “Lieto fine”

Il lieto fine delle fiabe Tu che cavilli intorno a deliziosi biscotti al cioccolato e temi che siano bocconi avvelenati. Non hai forse rielaborato le amarezze del passato le paure dell’orco e della strega cattiva? Ora comprendi la funzione dell’amaro cordiale e dei molti… Continue Reading “Marinella Grosa – Cinque poesie da “Lieto fine””

Per ogni frazione | Davide Castiglione

C’è il tentativo di partire dalla circospezione delle emozioni – del più intimo microcosmo – per arrivare a uno slancio: una tensione metafisica dai luoghi reali e umorali dei sentimenti ai non-luoghi delle geometrie e delle geografie, dove tutto si corrisponde. Micro e macro in una danza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: