burraco

La partita di burraco

Fotografia di Giulia Amato (© Giulia Amato)

Fotografia di Giulia Amato (© Giulia Amato)

Donna Lucia dice che lei in doppio con Marta non ci vuole stare. Dice che Marta scende tutto quello che ha in mano, pure quando non gioca in coppia, subito, manco il tempo di realizzare, manco il tempo di sistemare i semi e vedere se ne può cavare fuori una scala, subito, come ha le carte in mano Marta le scende, che le altre ancora stanno sbrogliando le picche dai fiori e lei ha già messo a terra un tris stitico stitico che se ne sta là a prendere polvere per tutta la partita.
«Se non mi vuoi, non mi pigliare», le risponde Marta, che spera di finire in coppia con Nunziatina, che è come dire di votarsi a Nostra Signora della Pinella.
«No, ti è uscita Marta e Marta ti tieni», decreta Nunziatina. «Però pure tu, Marta bella, che non la sai aspettare una mano prima di scendere, che ne sai che ti arriva la carta fortunata, se aspetti?»
Marta butta un occhio a Natinella, che sta finendo di preparare il caffè. E questo le hanno detto, quarant’anni prima, quanno facev’ammore co’figlio ‘e Pepp ‘a ‘nzogna, ed eccola là, che prepara il caffè per tutto il calesse.
(altro…)