Mese: luglio 2022

La poesia come rito che dà forma al dolore: ‘In che luce cadranno’, Gabriele Galloni (a cura di Annachiara Atzei)

La paura di ciò che non conosce turba l’uomo fino a negarne l’esistenza e tutto quanto non si comprende è relegato all’irrealtà. Il distacco ci spaventa e quando la morte ci interessa da vicino non riusciamo neppure a nominarla. Dare forma al dolore diventa la… Continua a leggere “La poesia come rito che dà forma al dolore: ‘In che luce cadranno’, Gabriele Galloni (a cura di Annachiara Atzei)”

La realtà è uno specchio ustorio: ‘Corpomatto’ di Cristina Venneri (a cura di Omar Suboh)

«I legami non rappresentavano per me motivo di affettività, tutt’altro: avere i genitori non significava essere figlia ma potenziale orfana».   Vivere con l’incubo della morte nascosta in ogni angolo, il pensiero poco rassicurante che ogni legame implica la sua fine, così come ogni… Continua a leggere “La realtà è uno specchio ustorio: ‘Corpomatto’ di Cristina Venneri (a cura di Omar Suboh)”

Le “Mutazioni” di Gianni Ruscio (a cura di Fabio Michieli)

Mutazioni di Gianni Ruscio (Terra d’Ulivi, 2022) è il libro della maturazione, sempre che si possa parlare di maturazione per un poeta che mostra anche questa volta una poesia in divenire e non seduta su sé stessa; ma la maturazione – secondo me –… Continua a leggere “Le “Mutazioni” di Gianni Ruscio (a cura di Fabio Michieli)”

“Un autostoppista deve pur accettare il suo destino imprevedibile”: ante meridiem, di Marco Senesi

Le poesie che seguono appartengono a una raccolta dal tratto originale, poesie che sembrano esercitare costantemente l’arte dell’osservare: si tratta di ante meridiem (Transeuropa) di Marco Senesi. Da un funerale, a un matrimonio, a fotografie in bianco e nero, e poi anagrammi e una successione di… Continua a leggere ““Un autostoppista deve pur accettare il suo destino imprevedibile”: ante meridiem, di Marco Senesi”

Il demone dell’analogia #53: Anziani

«Una strana amicizia, i libri hanno una strana amicizia l’uno per l’altro. Se li chiudiamo nella mente di una persona bene educata (un critico è soltanto questo), lì al chiuso, al caldo, serrati, provano un’allegria, una felicità come noi, esseri umani, non abbiamo mai conosciuto. Scoprono… Continua a leggere “Il demone dell’analogia #53: Anziani”

Le ‘Donne in viaggio’ di Lucie Azema, storie e itinerari di emancipazione femminile (a cura di Giulia Bocchio)

«Occupare il posto che avremmo preso facilmente se fossimo stati uomini: ecco l’obiettivo di un approccio femminista al viaggio. Imparare ad abitare il proprio mondo, le proprie frontiere, poi alimentare il desiderio di occupare lo spazio al di là di quei limiti intimi grazie a tutto… Continua a leggere “Le ‘Donne in viaggio’ di Lucie Azema, storie e itinerari di emancipazione femminile (a cura di Giulia Bocchio)”

Storie di un’altra storia: L’altro volto (un racconto di Mauro Germani)

Il racconto che proponiamo oggi appartiene alla già apprezzata raccolta Storie di un’altra storia (Calibano editore) di Mauro Germani. Si intitola L’altro volto: una misteriosa prima persona singolare orbita fra il sogno, l’incubo e il sangue… L’altro volto  Ogni notte l’anima di un altro… Continua a leggere “Storie di un’altra storia: L’altro volto (un racconto di Mauro Germani)”

‘Perché il lifting brasiliano dei glutei non ci salverà’: Tishani Doshi, Un Dio alla porta (a cura di Giulia Bocchio)

La poesia diventa un fatto attraverso l’occhio vigile di Tishani Doshi, poetessa, giornalista e narratrice indiana che ha dimestichezza con il flusso del tempo che attraversa il corpo, la società e le strutture del potere: per quindici anni è stata prima ballerina di bharatanatyam… Continua a leggere “‘Perché il lifting brasiliano dei glutei non ci salverà’: Tishani Doshi, Un Dio alla porta (a cura di Giulia Bocchio)”

Sulle poesie erotiche di Ritsos e Kavafis (a cura di Sara Vergari)

Come vivono i morti senza amore? Sulle poesie erotiche di Ritsos e Kavafis di Sara Vergari     Ci sono collane editoriali che andrebbero comprate e lette per intero un numero dopo l’altro senza troppo domandarsi e con la sola certezza che, giunti al… Continua a leggere “Sulle poesie erotiche di Ritsos e Kavafis (a cura di Sara Vergari)”

Il demone dell’analogia #52: Ramarro

«Una strana amicizia, i libri hanno una strana amicizia l’uno per l’altro. Se li chiudiamo nella mente di una persona bene educata (un critico è soltanto questo), lì al chiuso, al caldo, serrati, provano un’allegria, una felicità come noi, esseri umani, non abbiamo mai conosciuto. Scoprono… Continua a leggere “Il demone dell’analogia #52: Ramarro”

La cura è una forma di dolore: ‘La mischia’, di Valentina Maini (a cura di Omar Suboh)

Credo che il mio romanzo possegga tante letture quante sono le voci che contiene. Lo si può leggere come un’agonia. Lo si può leggere anche come un gioco. Roberto Bolaño, Tra parentesi.   «Gorane un giorno ci ha detto la libertà è una gabbia… Continua a leggere “La cura è una forma di dolore: ‘La mischia’, di Valentina Maini (a cura di Omar Suboh)”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: