Mese: dicembre 2020

Vito Teti, Nostalgia (rec. di Sandro Abruzzese)

Vito Teti e la nostalgia come utopia concreta «L’unica cosa che non puoi fare», ricorda Vito Teti in Nostalgia (Marietti, 2020), «è mentire a te stesso». L’antropologo del Senso dei luoghi nell’ultimo libro licenziato ammette di avere sempre nutrito questo sentimento magmatico e informe,… Continue Reading “Vito Teti, Nostalgia (rec. di Sandro Abruzzese)”

Stefania Onidi, Archivio del bianco (rec. di Carlo Tosetti)

Stefania Onidi, Archivio del biancoTerra d’ulivi, 2020 Recensione di Carlo Tosetti Nel leggere la raccolta di Stefania Onidi, Archivio del bianco (Terra d’ulivi edizioni 2020), si avverte che la scrittura dell’autrice è una faccia della medaglia: l’altra è occupata dalla pittura. A una lettura superficiale,… Continue Reading “Stefania Onidi, Archivio del bianco (rec. di Carlo Tosetti)”

Marilia Mazzeo, Alla scoperta di Pier Maria Pasinetti

Già anni prima di stabilirmi a Venezia, da adolescente, rimasi folgorata dal romanzo di Pier Maria Pasinetti Rosso veneziano, che trovai nella libreria di casa: il suo esordio e il suo più grande successo. Ambientato nel 1938, il romanzo presenta un gruppo di famiglie… Continue Reading “Marilia Mazzeo, Alla scoperta di Pier Maria Pasinetti”

Il demone dell’analogia #14: Natale

«Una strana amicizia, i libri hanno una strana amicizia l’uno per l’altro. Se li chiudiamo nella mente di una persona bene educata (un critico è soltanto questo), lì al chiuso, al caldo, serrati, provano un’allegria, una felicità come noi, esseri umani, non abbiamo mai… Continue Reading “Il demone dell’analogia #14: Natale”

Una domenica inedita #8: Enrico Testa, Grigio biancore del mattino

L’ultimo racconto, di Giorgio Pozzessere

a Marco Era un vecchio scrittore ed erano trentatré mesi che si metteva davanti alla pagina bianca e non scriveva nulla. Tutto il paese credeva ormai che avesse perso il suo tocco e che avesse una forma di sfortuna simile a quella che avevano… Continue Reading “L’ultimo racconto, di Giorgio Pozzessere”

Mario Fresa, Bestia divina (rec. di Francesco Iannone)

Mario Fresa, Bestia divinala Scuola di Pitagora editrice, 2020 Mario Fresa, poeta salernitano già con una bibliografia solidissima, ci regala con Bestia divina (la scuola di Pitagora editrice, 2020) una testimonianza di poesia autentica. Non sono, per onestà e temperamento, un dispensatore di elogi,… Continue Reading “Mario Fresa, Bestia divina (rec. di Francesco Iannone)”

Fare poesia e cultura nel lavoro: “Epica quotidiana” di Ilaria Grasso (rec. di A. Raffaele)

Ilaria Grasso, Epica quotidianaMacabor 2020 Fare poesia e cultura nel lavorodi Antonio Raffaele Quanto può essere pericoloso avere occhi distratti che si posano e non vanno oltre la superficie che rendiamo scivolosa non appena si presenta un problema, che solo apparentemente non ci appartiene?… Continue Reading “Fare poesia e cultura nel lavoro: “Epica quotidiana” di Ilaria Grasso (rec. di A. Raffaele)”

La morte a Palermo (di Paola Deplano)

Eccolo, Don Fabrizio. Incede con olimpica calma nel suo palazzo, tra fughe di porte. Alto, a suo modo bello. Fulvo come una belva, e ugualmente regale. La madre, tedesca, ha risvegliato nei suoi lineamenti chissà quale antico e sopito sangue normanno. Don Fabrizio, da… Continue Reading “La morte a Palermo (di Paola Deplano)”

Viola Amarelli, L’indifferenziata. Appunti di lettura di Carlo Bordini

Viola Amerelli, L’indifferenziata Seri Editore, 2020 Appunti di lettura di Carlo Bordini CIÒ CHE FORSE POTREBBE È un testo estremamente complesso e, credo, uno dei più alti che abbia prodotto in Italia la poesia contemporanea. Primo pezzo: LA FORMA DEL FIATO Dentro L‘indifferenziata ci sono tutte… Continue Reading “Viola Amarelli, L’indifferenziata. Appunti di lettura di Carlo Bordini”

Augusto Pivanti, Le infinite sponde di Luciano Cecchinel

Le infinite sponde di Luciano Cecchinel Luciano Cecchinel, Da sponda a sponda Arcipelago itaca 2019 Premio Viareggio 2020 Dichiaratamente libro di viaggio e di viaggi, Da sponda a sponda appare invece a chi scrive come una straordinaria sequenza di osservazione e di osservazioni sul… Continue Reading “Augusto Pivanti, Le infinite sponde di Luciano Cecchinel”

Il demone dell’analogia #13: Telefono

«Una strana amicizia, i libri hanno una strana amicizia l’uno per l’altro. Se li chiudiamo nella mente di una persona bene educata (un critico è soltanto questo), lì al chiuso, al caldo, serrati, provano un’allegria, una felicità come noi, esseri umani, non abbiamo mai… Continue Reading “Il demone dell’analogia #13: Telefono”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: