I poeti della domenica #462: Giovanni Giudici, La cortina di ferro

 

La cortina di ferro

La bella mattina di sole
Un appena passato d’amore.

E tu già di là io di qua
in due aspettando una fine.

E il treno che sul confine
si mosse a un piccolo trotto.

Presburgo – appena invisibile
a un tiro di schioppo.

 


da O Beatrice [Mondadori, 1972], in Giovanni Giudici, Poesie 1953-1990, v., 1, Garzanti, 1991, p. 266

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: