Giorno: 26 luglio 2019

Ostri ritmi la serie completa

Anche per quest’anno si conclude la serie di Ostri ritmi, rubrica curata da Amalia Stulin e dedicata alla poesia slovena contemporanea. Segnaliamo come sempre gli appuntamenti di questo ciclo e ringraziamo Amalia per la cura con cui ha tradotto gli autori proposti.

la redazione

OSTRI RITMI #20: ALEŠ DEBELJAK

OSTRI RITMI #21: PRIMOŽ ČUČNIK

OSTRI RITMI #22: LUCIJA STUPICA

OSTRI RITMI #23: TONE ŠKRJANEC

OSTRI RITMI #24: PETER SEMOLIČ

OSTRI RITMI #25: MATJAž PIKALO

Per le annate precedenti qui

Ostri ritmi #25: Matjaž Pikalo

 

Rojstvo vesolja

Galaksije se zbirajo v jate, Zemlja
je žejna, čaka na zadnje dni, na
dež, ki prihaja. Vesolje se še zmeraj
trese, in čeprav so od velikega poka,
praeksplozije prostora samega, minile
še milijarde let, slišimi pojemajoči
odmev stvaritve. Pika sem, natakarski
učenec, nekdo mi je dal ime, da bi se
pošalil z mano. Zdaj poznam vpliv
gama žarkov na rast mesečkov. Ne
sovražim sveta, v katerem bivam, čeprav
včasih mislim, da bi zaslužil kazen.
Moja radovednost je enaka natančnemu
opazovanju gibanja zvezd, ki ga je v
službi kitajske cesarske vlade izkazal
Yang Wei Te. Sem edina priča novi,
strahoviti eksploziji, ki je povsem
raznesla mogočno zvezdo.

.

La nascita del cosmo

Le galassie si riuniscono in banchi, la Terra
è assetata, aspetta gli ultimi giorni, la
pioggia che sta arrivando. Il cosmo
sta ancora tremando e seppur dal grande scoppio,
la pre-esplosione dello spazio stesso, sono
passati già miliardi di anni, sento l’eco
morente della creazione. Sono un punto,
un’apprendista servitore, qualcuno mi ha dato un nome
per prendersi gioco di me. Ora conosco l’influsso
dei raggi gamma sulla crescita della calendula. Non
odio il mondo in cui abito, benché
a volte pensi che meriti una punizione.
La mia curiosità è uguale alla precisa
osservazione del movimento delle stelle, che
Yang Wei Te ha dimostrato al servizio
del potere imperiale cinese. Sono l’unico testimone della nuova,
mostruosa esplosione che ha completamente
distrutto l’immane stella.

(altro…)