Giorno: 3 agosto 2017

#PoEstateSilva #6: Antonio Merola, due inediti

La solitudine si è ritirata altrove

La solitudine si è ritirata altrove
forse per sempre verso una libertà arcana
che grida: sappiate riconciliarvi
ovunque
nessuno è nemico a nessuno
così l’uomo a l’uomo tace la parola
e ognuno solo cammina al confine.

(altro…)

#PoEstateSilva #5: Angela Caccia, da Piccoli forse

 

dal ramo del giorno che – inavvertito –
si fa alto, il tuo sguardo viene a poggiarsi
sulle mie palpebre di sale fino

dietro, pupille agitate – lunghi
corridoi dove ti chiamo, dove
ti cerco e non ho voce udibile –

nascosto e vicino, un tuo fiato
mi dice del bene (allora io dormo,
torna placido l’involto sonno)

*

ha rami già curvi il salice dove inizia
a pesare la notte, e noi si camminava
allo zenit – senza ombre – lo spazio
ad issare un sole su ogni fiotto di pioggia

ad ovest la strada rimane pari ma
si allunga l’ombra, ora tasto il terreno
per non pestare i silenzi importanti
(ho imparato ad ascoltarne l’arrivo)

il cammino ha fianchi stancati, ti guardo
e non ha asola il demone del tempo
nei tuoi occhi (ringrazio Dio per lo sciame
di lucciole che ancora ci confonde)

ognuno a suo modo ha trattenuto in sé
la leggenda di una sfumata primavera

*

a te che a sera rientravi e d’inverno
avevi addosso l’odore del vento, tu
il gigante io lo scricciolo, e m’abbracciavi

e colmavi di pane la madia della mia fame
(non vi furono altre braccia che mi resero
mai così densamente regina)

* (altro…)