Mese: giugno 2017

Giuseppe Ceddia, Bestiario n. 12: Mosca

* Giuseppe Ceddia, Bestiario n. 12: Mosca * La mosca ci sarà in eterno, perché in eterno vi saranno escrementi. Eppure, a ben pensarci, questo insetto mantiene una sua dignità, quella che lo vede perennemente lottare contro scopini e palmi di mani che vorrebbero… Continua a leggere “Giuseppe Ceddia, Bestiario n. 12: Mosca”

Brian Panowich, Bull mountain

Brian Panowich, Bull mountain, trad. Nescio Nomen, NN editore 2017, € 18,00, € 8,99 * Ci sono libri che rimangono dentro più di altri, per molto tempo. Libri che ci si attaccano anche per una frase soltanto, è una specie di magia che cerchi di ritrovare… Continua a leggere “Brian Panowich, Bull mountain”

Vasco Mirandola, E se fosse lieve

Vasco Mirandola, E se fosse lieve, Padova, Cleup, 2016, euro 10 La formula di certe dediche resta non detta pubblicamente ma traccia il senso di una recensione, e di questa in particolare. Ed è dalla parola “traccia” che vorrei partire oggi per inquadrare la poesia… Continua a leggere “Vasco Mirandola, E se fosse lieve”

D. M. Turoldo, Le stelle in cammino

David Maria Turoldo, Le stelle in cammino, Edizioni Dehoniane Bologna, 2017, € 8,50 Già la prefazione, appena all’ingresso di questo prezioso libretto, lo dice molto bene: in Turoldo la voce ha rappresentato il pilastro forse principale del suo grandissimo carisma. E lui ne aveva… Continua a leggere “D. M. Turoldo, Le stelle in cammino”

Luciano Nota, Cinque poesie inedite

Che grande albero, il mio albero nudo, estroso come un miraggio, fiotto a tutto tondo. Quando m’accosto ha fruscio di mare, un gorgo che scoppia d’ossigeno. Vortice talora alloglotto sul tralcio dei pesci. Arido tronco da te sorseggio acqua. * Crolla l’alfabeto ansante dei… Continua a leggere “Luciano Nota, Cinque poesie inedite”

La poesia di Gadda (di Daniel Raffini)

La poesia di Gadda di © Daniel Raffini Nel panorama della letteratura novecentesca esiste un particolare gruppo di scrittori che potremmo definire poeti insospettabili. Si tratta di autori conosciuti per la loro opera narrativa, ma che praticarono anche la poesia, in molti casi quasi… Continua a leggere “La poesia di Gadda (di Daniel Raffini)”

I poeti della domenica #168: Giuseppe Dessì, Penelope

PENELOPE Ho visto Penelope scolpita in un atto di noia. Non canto di gallo non sogno che squarci le notti non urlo di cani. Sono i sonni pieni e profondi. Non voce mal nota al destarsi. Non copre ella il petto cadente nel solitario… Continua a leggere “I poeti della domenica #168: Giuseppe Dessì, Penelope”

I poeti della domenica #167: Giuseppe Dessì, “La ruvida scorza…”

A ADA E ANGELO ROMANO La ruvida scorza di questa esile rovere dai frutti d’argento la ruvida scorza grigio-rosa sotto la mia mano invecchiata. Struggente cielo dietro le nuvole bianche. Tutti i miei morti sono nell’altra stanza, in silenzio, di là del monte, invisibile,… Continua a leggere “I poeti della domenica #167: Giuseppe Dessì, “La ruvida scorza…””

Omaggio a Carlo Michelstaedter

Omaggio a Carlo Michelstaedter a 130 anni dalla nascita Il 3 giugno 1887 nasceva a Gorizia Carlo Michelstaedter. Il nostro omaggio si manifesta oggi con un passaggio da un saggio di Rosita Tordi del 1981, nel quale la studiosa riflette su La Persuasione e… Continua a leggere “Omaggio a Carlo Michelstaedter”

proSabato: Marco Mazzucchelli, Mario Marotta

Marco Mazzucchelli, Mario Marotta (racconto inedito) .    Domenica pomeriggio. Il padre di Mario Marotta era seduto sul divano, nella stanza di un monolocale in una scrostata palazzina sperduta nelle periferie nel sud del paese. La faccia di suo figlio friggeva distorta e dilatata… Continua a leggere “proSabato: Marco Mazzucchelli, Mario Marotta”

proSabato: Camilleri – De Mauro, La lingua batte dove il dente duole

DE MAURO  Comincerei con lui, con Luigi Meneghello. Ti ricordi quel passo bellissimo in Libera nos a Malo? «Nell’epidermide di un uomo si possono trovare, sopra, le ferite superficiali, vergate in italiano, in francese, in latino; sotto ci sono le ferite più antiche, quelle… Continua a leggere “proSabato: Camilleri – De Mauro, La lingua batte dove il dente duole”

Lucio Toma, inediti

AGIOS LEON Poche case forse non bastano a farne una località su Google maps, perché Agios Leon non è in fondo che il ricordo di un volto sbucato dal vento dentro i miei occhi di passaggio che nessun satellite ha mai scovato. ——————-Agios Leon… Continua a leggere “Lucio Toma, inediti”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: