Mese: febbraio 2017

Alessia Iuliano, Non negare nessuno

Da Imprevisti, Non negare nessuno, CartaCanta, 2016 * Amen – la messa è finita andate in pace (andate) andate piano e diffondete (diffondete) la parola amen. Amen. Dove hai puntato l’occhio oggi chi tradisce chi è il tradito – Dio mio la confusione è… Continue Reading “Alessia Iuliano, Non negare nessuno”

Fabio Orrico, Della violenza. Una guerra di nervi

  da Della violenza. Una guerra di nervi, di Fabio Orrico, FaraEditore, 2017. Opera finalista al Concorso Versi Con-giurati.   “I miei genitori dovevano tenermi stretta per impedirmi di scavalcare il davanzale (prima dei vent’anni non distinguevo fra penetrazione e percosse)”- ecco, io sapevo… Continue Reading “Fabio Orrico, Della violenza. Una guerra di nervi”

Carlo Bordini, Assenza

Carlo Bordini, Assenza, Carteggi Letterari, 2016, € 14,00 * Dalla postfazione di Viola Amarelli: Un libro febbrile questo di Carlo Bordini, dove si affollano aporìe che si rivelano complementarità, pacate allucinazioni, reverie in flusso semionirico che procede a cerchi, a ripetizioni, ma nello stesso tempo… Continue Reading “Carlo Bordini, Assenza”

Passione poesia

  PASSIONE POESIA – Letture di poesia contemporanea 1990-2015. A cura di Sebastiano Aglieco, Luigi Cannillo, Nino Iacovella, Edizioni CFR/Gianmario Lucini. Direttore Editoriale: Fabrizio Bianchi, 2016 Confino ancora con una parola e con un’altra terra, confino, per quanto poco, con tutto, sempre più, boemo,… Continue Reading “Passione poesia”

I poeti della domenica #140: Elio Pagliarani, Se domani ti arrivano dei fiori

  Se domani ti arrivano dei fiori sbagli se pensi a me (io sbaglio se penso che il tuo pensiero a me si possa volgere, come il volto tuo serrato con mani troppo docili a carpire quando sulle tue labbra m’era dato baci dalla… Continue Reading “I poeti della domenica #140: Elio Pagliarani, Se domani ti arrivano dei fiori”

I poeti della domenica #139: Charles Simic, O primavera

O Spring O Spring, if I were to face a firing squad On a day like this, I’d wear One of your roadside flowers Behind my ear, lift my chin high Like a pastry cook standing Next to a prize-winning wedding cake, Smile like a… Continue Reading “I poeti della domenica #139: Charles Simic, O primavera”

ProSabato: su Anthony Burgess

Cento anni fa, il 25 febbraio 1917, nasceva a Manchester Anthony Burgess. Per ricordarlo, proponiamo oggi la lettura di un estratto da Una scala per l’eternità. Su ABBA ABBA di Anthony Burgess di Fabia Scali-Warner e uno dei settantadue sonetti di Giuseppe Gioachino Belli… Continue Reading “ProSabato: su Anthony Burgess”

proSabato: Tommaseo, poesia/aritmetica

  [fine novembre 1833] […] Che ρυθμός e άριθμός[1] son la medesima cosa, aggiuntavi solo una particella intensiva: che il ritmo è nu­mero, il numero è ritmo: che il verso è calcolo; il calcolo è canto, e fa cantare: che l’aritmetica è una poesia… Continue Reading “proSabato: Tommaseo, poesia/aritmetica”

We are all made of bread

L’uomo infila la chiave nella toppa dell’appartamento. Gira la chiave e entra. Si toglie il casco da astronauta e lo appoggia sul tavolo accanto all’ingresso. L’uomo è calvo. L’uomo indossa una tuta bianca anche questa da astronauta, l’uomo somiglia a Moby. L’uomo è Moby.… Continue Reading “We are all made of bread”

In una poesia di Kavafis

Desiderio significa stare sotto le stelle. Sotto il cielo, in attesa. È la condizione madre di Kavafis, poeta notturno, del desiderio e delle ombre: ombre che convoca, chiama a sé e fa sue. Perché le vuole accanto, perché gli facciano compagnia. Intimità, piacere, illusione,… Continue Reading “In una poesia di Kavafis”

Antonio Paolacci, Che fine ha fatto Paul Grappe?

Antonio Paolacci, Che fine ha fatto Paul Grappe? * Pochi anni fa, a Parigi, il direttore del Centre national de la recherche scientifique – un certo Fabrice Virgili – stava spulciando gli archivi in cerca di vecchi casi di omicidio. Gli servivano dati per… Continue Reading “Antonio Paolacci, Che fine ha fatto Paul Grappe?”

‘L’adatto vocabolario di ogni specie’ di Alessandro Silva

Alessandro Silva, L’adatto vocabolario di ogni specie, Pietre Vive, 2016, € 10,00 Fra le innumerate definizioni circolanti della poesia, in me ha ben radicato quella formulata da un caro amico, del quale proteggo l’anonimato: egli sostiene che il poeta “vero” ci debba indicare un punto,… Continue Reading “‘L’adatto vocabolario di ogni specie’ di Alessandro Silva”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: