Giorno: 13 novembre 2016

I poeti della domenica #114: Anna Maria Carpi, Hokusai (inedito)

 

Anna Maria Carpi (Foto di Silvia Lepore)

Anna Maria Carpi (Foto di Silvia Lepore)

HOKUSAI Hiroshige e anche Utamaro:
conifere e strapiombi,
un barchino su un lago
già sperduto nel tempo,
l’acqua è di pietra,
anche nella famosa “Onda” riccioluta,
pura immane bravura. E laggiù in fondo i vivi,
pochi, solo frammenti,
come la scritta –
sono uccelli d’autunno e viene inverno.

No, non li amo, o forse
hanno ragione loro:
la memoria è un sogno
il mondo è già finito,
o non c’è stato.

*

© Anna Maria Carpi, poesia inedita

I poeti della domenica #113: Guido Ceronetti, Egon Schiele

egon-schiele-torso-nudo-inginocchiato1919-collezione-priovata

Egon Schiele, Torso nudo inginocchiato, 1919. Collezione privata.

EGON SCHIELE

Che cosa umano riservi a uno stile
Vedilo in tutte le prove di Schiele.

Come abbozzi le lettere troncate
Da un improvviso gelo della vita
Segui la ruota dei segni spezzati
Sulle carni scrutate o travestite.

Divaricate o unite
La gambe grande vaso lacrimale
Che sulle idee del ritmo e della luce
Si muovono per specchio delicato,
Sigilla fronte di malinconia
Tra inguini, un bel viso da ritratto:

Esecutore suo, vivi nel tratto
Che quelle luci basse fissò e visse
Più umano di ogni altro.

 

Guido Ceronetti, Egon Schiele, «Paragone Letteratura», Anno XXI, n. 244, Giugno 1970.