I poeti della domenica #98: Dario Bellezza, Ti cadono i capelli

%c2%a7bellezza_dario_1944-1996_mentre_legge_-invettive_e_licenze-_foto_di_massimo_consoli
Foto di Massimo Consoli

 

Ti cadono i capelli, qualcuno
ti mangia il cuore. Non sai
più scrivere, Parole senza senso
immagini fiacche vuote.

Il sole nero della morte brilla
lontano e tu t’avvicini a lui
col tuo cranio spappolato.

Anch’io ho paura. La serale
notturna mattutina insonnia
non s’affloscia: la fessura
per arrivare all’anima
è troppo volgare.

Addio. Tradiscimi con chi
ti pare.

 

(da Invettive e licenze, 1971)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: