Giorno: 2 agosto 2016

Un libro al giorno #9: Simona Vinci, In tutti i sensi come l’amore (3)

Come ogni anno faremo una piccola pausa estiva rispetto alla programmazione ordinaria, cercando di fare sempre una piccola cosa diversa per ogni estate; quest’anno dal 25/07 al 21/08 (con tre post al giorno) proporremo testi da libri che amiamo particolarmente, sperando di accompagnarvi in vacanza e di aiutarvi a sopportare meglio il caldo. La programmazione ordinaria ricomincerà lunedì 22/08 (la redazione).

simona-Vinci

Mi sono avvicinato. Ed è cominciata così. Al buio e lentamente, in un modo ruvido e poco chiaro. Movimenti impercettibili ci hanno trascinati l’uno sull’altro, senza che nessuno di noi avesse neppure il tempo di scegliere, di decidere.
..La notte si era fermata. Stretta tra due bianche pagine gonfie di colla, come il corpo senza vita di una farfalla.
..Le gambe della ragazza mi stringevano i fianchi e le mani di lei stringevano la sua gola.
..Era buio. E io tenevo gli occhi serrati perché fosse ancora più buio. Era tutto così silenzioso. La ragazza aveva gli occhi spalancati nel buio, lucidi come quelli delle bambole. Smaltati. Le sue gambe allargate erano un’insenatura sabbiosa e dolce. Ho creduto anche di addormentarmi, appoggiato lì, su quella sabbia fresca.

..Lei non ha detto niente. Si è alzata, mi ha preso per mano e mi ha accompagnato a letto. Come una madre, ha rimboccato le coperte e mi ha accarezzato la fronte. Si è chiusa la porta alle spalle e io mi sono addormentato subito. Non ho sognato niente, non ho pensato niente. Ho dormito. Un sonno placido e fondo, tutto nero.

© Simona Vinci, in Due, già in In tutti i sensi come l’amore, Torino, Einaudi, 1999, p. 129.

Un libro al giorno #9: Simona Vinci, In tutti i sensi come l’amore (2)

Come ogni anno faremo una piccola pausa estiva rispetto alla programmazione ordinaria, cercando di fare sempre una piccola cosa diversa per ogni estate; quest’anno dal 25/07 al 21/08 (con tre post al giorno) proporremo testi da libri che amiamo particolarmente, sperando di accompagnarvi in vacanza e di aiutarvi a sopportare meglio il caldo. La programmazione ordinaria ricomincerà lunedì 22/08 (la redazione).

vinci poetarum

È cominciata così, con le sue cose, quando lui se n’è andato. Non importa come e perché, il come è il perché qualcuno lascia qualcun altro si assomigliano sempre. Non importa il motivo. Uno resta dentro una casa mentre l’altro va via. E quando uno se ne va porta via quasi tutto, di solito, e di solito dimentica qualcosa.

© Simona Vinci, in Cose, già in In tutti i sensi come l’amore, Torino, Einaudi, 1999, p. 89

Un libro al giorno #9: Simona Vinci, In tutti i sensi come l’amore (1)

Come ogni anno faremo una piccola pausa estiva rispetto alla programmazione ordinaria, cercando di fare sempre una piccola cosa diversa per ogni estate; quest’anno dal 25/07 al 21/08 (con tre post al giorno) proporremo testi da libri che amiamo particolarmente, sperando di accompagnarvi in vacanza e di aiutarvi a sopportare meglio il caldo. La programmazione ordinaria ricomincerà lunedì 22/08 (la redazione).

in tutti i sensi come l'amore poetarum

Sono stato sereno così a lungo. E non importa cosa è successo nella mia vita, le cose che ho fatto, quelle che ho perso per strada o quelle che ho deciso di non prendere affatto. La mia vita è stata una vita come tante. Felice a volte, e altre volte complicata e zoppicante. Ma una cosa non è mai venuta meno, ed era la stessa che avevo sentito quella prima notte: la certezza che una calma dolce, in tutto simile al sonno, aspetta tutto quello che si muove sulla terra. Uomini e animali, piante e cose. Un sonno tranquillo e senza sogni. Fermo come ferme, le cose che sappiamo, mai possono esserlo.

© Simona Vinci, in Carne, già in Tutti i sensi come l’amore, Torino, Einaudi, 1999, p. 73.