Giorno: 17 aprile 2016

I poeti della domenica #64: Anamaría Crowe Serrano, Pitter Patter

anamaria-close2

PITTER PATTER

Your hand is defiant in mine
straining to be unleashed like insistent rain
and break the silence below −
imprint itself on muddy ground
you love to tread
while you place the whispers soft between us
among the ferns, sure-footed as
echoes
rustling in slow motion,
as you must
in your cavernous way,
for me to listen one last time
and watch you

before letting go

*

La tua mano sta spavalda nella mia
nello sforzo di liberarsi come pioggia insistente
e rompere il silenzio in basso −
imprimersi sul terreno fangoso
che ti piace calpestare
mentre metti bisbigli dolci tra di noi
tra le felci, saldi come
echi
fruscianti in lento movimento
come devi tu
nel tuo modo cavernoso,
perché io ascolti un’ultima volta
e ti guardi

prima di lasciarti andare

.

© Anamaría Crowe Serrano, PITTER PATTER, in La tesa fune rossa dell’amore, Milano, La Vita Felice, 2015. Traduzione di Anna Maria Robustelli.

I poeti della domenica #63: Jacques Prévert, Dimanche

paroles-jacques-prevert-paperback-cover-art

 

DOMENICA

Tra le file di alberi del viale des Gobelins
Una statua di marmo mi conduce per mano
Oggi è domenica i cinema sono pieni
Gli uccelli tra i rami guardano gli umani
E la statua mi bacia ma nessuno ci vede
Tranne un bambino cieco che ci mostra con il dito.

*

DIMANCHE

Entre les rangées d’arbres de l’avenue des Gobelins
Une statue de marbre me conduit par la main
Aujourd’hui c’est dimanche les cinémas sont pleins
Les oiseaux dans les branches regardent les humains
Et la statue m’embrasse mais personne ne nous voit
Sauf un enfant aveugle qui nous montre du doigt.

.

© Jacques Prévert, Dimanche, in Paroles, Paris, Éditions Gallimard, 1949 ora in Paris, folio. Parole, Parma, Guanda, 2004, trad. it. di R. Cortiana, M. Cucchi e G. Raboni.