Giorno: 20 Mag 2015

Festival dei Matti 2015 – Politiche/Poetiche – programma

logo FdM2015

Festival dei Matti 2015
Sesta Edizione
Politiche/Poetiche

29-30-31 maggio
Venezia
www.festivaldeimatti.org

Teatro Malibran
Hotel Saturnia & International
Libreria Marco Polo
Teatrino di Palazzo Grassi
Teatrino e parco Groggia

Produzione e organizzazione
Cooperativa Con-tatto e Comune di Venezia

In collaborazione con
Forum Salute Mentale, Marco Polo Book Store, mpg.cultura, cantiere Groggia, Palazzo Grassi-Punta della Dogana, StopOPG, Università Ca’ Foscari di Venezia

Con il patrocinio di
Regione Veneto

Si ringraziano inoltre per il sostegno
Camst, CGIL Veneto e Nazionale, Fondazione Franca e Franco Basaglia, Legacoop Veneto, Scuola Grande di San Teodoro, Hotel Principe, Hotel Saturnia & International

Per dissequestrare la follia dalle segregazioni plurime che le abbiamo riservato occorrono varchi, vie d’uscita. Porte aperte, si diceva e si continua a dire. Ma non basta spostarla, dobbiamo farcene spostare. Non basta ripensarla, dobbiamo lasciarci pensare da lei. Dobbiamo ammettere rovesciamenti, incroci, commistioni.
Le politiche, da sole, corteggiano le istituzioni e lo diventano, traducendosi in mera amministrazione dell’esistente. Le poetiche, da sole, annunciano mondi sospesi nel vuoto, confusi dal vuoto. Senza corpo e schiacciati dai corpi. Vorremmo politiche che prendano il largo dai dati di fatto, poetiche capaci di farsi mondo. Utopia della realtà, diceva Basaglia. La sfida che lanciamo.

Anna Poma, ideatrice e curatrice del Festival

Programma 2015

Venerdi 29 maggio, Teatro Malibran

Ore 11.00
Inaugurazione del Festival
Saluti istituzionali
Sergio Pomponio, Sub-commissario con Delega alla Cultura del Comune di Venezia
Flavio Gregori, Prorettore Università di Ca’ Foscari

Ore 11.30
La cittadinanza è terapeutica
Anna Poma, curatrice Festival, e Stefano Cecconi, Comitato StopOPG nazionale incontrano
Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera

Ore 19.00, Libreria Marco Polo
Libri che curano.
Basta voltare lo sguardo e spingere piano con le mani
Nicoletta Bidoia, Vivi. Ultime notizie dal signor Luciano D., Edizioni La Gru, 2013
Barbara Buoso, L’ordine innaturale degli elementi, Baldini & Castoldi, 2014
Ne parlano con le autrici Marina Maruzzi (responsabile organizzativo Festival dei Matti) e Anna Poma

*** (altro…)

Una frase lunga un libro #13 – Richard Ford: Canada

Canada

Una frase lunga un libro #13 – Richard Ford: Canada, Feltrinelli, 2013 trad. Vincenzo Mantovani. € 19,00. Ebook € 13,99

 

 

La maggior parte delle cose non rimangono molto a lungo come sono. Saperlo, però, non mi ha reso cinico. Cinico significa credere che il bene non è possibile. Semplicemente, non do nulla per scontato e cerco di essere pronto per i cambiamenti che presto verranno.

Canada di Richard Ford è uscito due anni fa, più o meno, lo lessi quasi subito, poi per un motivo o per l’altro non ne scrissi. È un libro che ho molto amato, è proprio una bella storia. Storia che se venissero a raccontartela non potresti far altro che ascoltarla. Tra poco parleremo di questo e della bravura di Richard Ford, scrittore che a me piace parecchio. Prima, però, vi spiego brevemente il motivo per cui dopo due anni ho ripreso in mano questo libro. Qualche settimana fa io e la mia compagna abbiamo fatto un giro a La Feltrinelli di Mestre. Girovagando fra gli scaffali passo davanti a quello della “Letteratura di Viaggio”. Alla lettera effe vedo due copie di Canada. Lo dico ad Anna e poi le chiedo se faccio bene o male a dire a qualcuno del negozio che quello non è un libro di viaggio. Alla fine decidiamo per il sì, dirò qualcosa  a qualcuno. Trovo una commessa molto gentile, le spiego che quello è un romanzo, e che nulla a che fare con la letteratura di viaggio, certo qualcuno dagli Usa va a vivere in Canada, ma è una parte della storia. La ragazza, abituata forse ai rompiballe, non dice niente, sorride, ringrazia, prende i due libri e alla velocità della luce li porta verso la narrativa. Tutto qui, quanto basta per rileggere Canada.

(altro…)