Giorno: 3 dicembre 2014

Quattro canti su un gol di Maradona (poesie)

diego

 

(A Flavio Biz)

 

Diego Maradona

Ti guardo fisso negli occhi
portiere vecchia volpe
dal talento di ghiaccio
ti guardo sotto il cielo di Milano
che è naturalmente grigio
ti guardo mentre addormento
la palla sul mio petto
e tolgo il respiro a mezza Italia
ti guardo negli istanti di silenzio
(seguiranno interviste con te
che la racconti e la racconti bene)

la palla addormentata da un sussurro
scivola dolce dal petto al piede
e da lì parte, piccolo
giocattolo verso il bambino
il bambino dal petto alla culla
dal sonno al sogno
dal niente al fondo della rete.

(altro…)

Le cronache della Leda #33 – Voglio dirvi tre cose

DSCI0130

Le cronache della Leda #33 – Voglio dirvi tre cose

Tre cose che sono accadute e che voglio dirvi.

Mi telefona una mia vecchia amica che vive in provincia di Napoli e mi racconta una cosa, questa:

Noi andiamo sempre a fare la spesa in un piccolo minimarket vicino casa. Ci andiamo da sempre, sono brave persone e poi hanno buoni prodotti. Si possono fare due chiacchiere veloci con i proprietari e sorridere facendo acquisti. Hanno sempre avuto un ottimo pane da forno artigianale. Un mese fa, più o meno, hanno cambiato fornaio, il pane era ancora più buono, croccante, profumato, saporito. Il pane più buono che io abbia mai mangiato. Ieri sono tornata a fare la spesa, compro il pane e lo porto a casa. Io e mio marito ci siamo accorti che non era quello dell’ultimo mese, era il pane del fornaio precedente. Il giorno dopo sono tornata al minimarket e ho chiesto a Pasquale, il titolare, come mai fossero tornati al fornitore precedente, mi ha risposto: «Il fornaio nuovo se ne è andato signo’, l’hanno riempito di mazzate e gli hanno detto di levarsi da mezzo.» «Ma voi veramente fate?» Ho risposto. E lui mi ha guardato a lungo e ha aggiunto: «Certe cose sono uguali a cinquanta, cento anni fa. Noi non possiamo cambiare, nun vulimme cagnà.»

Hanno dimesso la Luisa.

(altro…)