Giorno: 10 settembre 2014

Andrea Longega – E cussì xe questa

Venezia - Piazza San Marco - copyright Anna Toscano

Venezia – Piazza San Marco – copyright Anna Toscano

 

E cussì xe questa
la moda nova de sto ano:
venìr a Venessia da fora
par l’adio al nubilato par l’adio
al celibato – la futura sposéta
co na cóa de damigele e do aléte
bianche da angioléto che se fussimo
a Firenze ti la scambiaressi
par Beatrice par la Gentilissima
ma che qua xe solo una che vende
perizomi e regala caramèle
a forma de osèo –
i fiòi invense più sbordelóni
i camina cantando canson sporche
e ritorneli e ogni tanto i se ferma
in un campo i fa mùcio par tera
uno sóra de staltro

e nuialtri gavemo da farseli ʼndar ben
da schivar anca questi come fassemo co staltri –
gambe svelte ne vol e recie stropàe

…e in giro de vigili no ghe ne xe.

 

© Andrea Longega

Iacopo Barison: Stalin + Bianca

stalin_cover_store

 

Iacopo Barison: Stalin + Bianca – Tunué edizioni – € 9,90

 

Capita di leggere dei libri non così facilmente catalogabili, il che a volte (come in questo caso) è un bene. È bello quando possiamo uscire almeno per un po’ dagli schemi predefiniti, da noi o da altri. Stalin + Bianca è un romanzo, ma non esattamente; è una fiaba moderna, ma non del tutto; è una dark novel, ma solo in parte; è un romanzo di formazione? Non credo; è letteratura di viaggio? No. È una storia che ha dentro un viaggio che sta all’interno di un viaggio più grande che è la giovinezza. Un viaggio che ha a che fare con l’intimo, con la parte più cupa e sola dei protagonisti e con quella più libera e romantica. È una storia che va veloce come una macchina da presa come quella di Stalin, il protagonista, che vuole fare un film. Un film su un viaggio mentre il viaggio si svolge. Una film su una fuga intanto che la fuga si realizza. Un film sugli incontri e sull’amicizia, mentre nascono e finiscono. Un film veloce sulle domande quando si fanno e non c’è tempo di aspettare le risposte. Un film d’amore perché è amore.

(altro…)