Mese: marzo 2014

Cartoline persiane#11

  . Caro Rhédi, alla fine mi hanno coinvolto in una partita di calcetto. Dal momento che ero l’ultimo arrivato, mi hanno messo in porta. E dal momento che non avevo un completo adatto, ho giocato in pigiama. La mia squadra era molto più… Continue Reading “Cartoline persiane#11”

Dario Bellezza: poesie da Proclama sul fascino. Con una nota

Si chiude oggi, con il terzo appuntamento, un ciclo di post e letture in memoria di Dario Bellezza, che è mancato proprio il 31 marzo del 1996. Come per i precedenti, non si tratterà di una nota critica bensì varrà da introduzione alle liriche… Continue Reading “Dario Bellezza: poesie da Proclama sul fascino. Con una nota”

Una poesia di Dario Villa (1953-1996)

da Venere strapazzata dai lunatici moderately hard with arianna (1980,1994) – è vero che per te farei qualunque cosa però potevi pure risparmiarmi ‘sta scappata a venezia quattro spettri in tricorno e bautta che stazionano nel sotoportego vorranno mica significarci che è carnevale e… Continue Reading “Una poesia di Dario Villa (1953-1996)”

Corpo a corpo # 2: Viene la prima, di Milo De Angelis

. «Oh se tu capissi: chi soffre chi soffre non è profondo». Sobborghi di Milano. Estate. Ormai c’è poca acqua nel fiume, l’edicola è chiusa. «Cambia, non aspettare più». Vicino al muro c’è solo qualche macchina. Non passa nessuno. Restiamo seduti sopra il parapetto.… Continue Reading “Corpo a corpo # 2: Viene la prima, di Milo De Angelis”

Flashback 135 – Così

  48 Fermo al centro esatto della corsia di destra, l’uomo vestito d’arancione sventola la bandiera come fosse allo stadio. Accanto non ha né un pallone né una porta ma solo una fila di auto che, rallentando, passano e tirano dritto. L’uomo ha la… Continue Reading “Flashback 135 – Così”

Silvia Tebaldi – Cerchio d’ombra

SILVIA TEBALDI – Cerchio d’ombra 1. Sì, ma quel fuoco strano, le storie che emergono dal vuoto – a lampi, a grappoli – e sere tra San Vitale e le Moline, a camminare, a parlare – di voci, di storie – a guardare il… Continue Reading “Silvia Tebaldi – Cerchio d’ombra”

Letture recitate di scene dalle opere teatrali di Elio Pagliarani

lunedì 31 marzo alle 21   Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78, Roma   in occasione dell’uscita di Elio Pagliarani, Tutto il teatro a cura di Gianluca Rizzo (Marsilio)   SERATA UNICA   un evento speciale a cura di Simone Carella   letture recitate con la… Continue Reading “Letture recitate di scene dalle opere teatrali di Elio Pagliarani”

Adrienne Rich (1929-2012): la responsabilità della parola

“ la politica e la poesia richiedono entrambe l’immaginare radicale del non-ancora, del se-soltanto” In un’ intervista del 1991, Adrienne Rich critica il suo uso della metafora del taglio di diamanti in una poesia di 30 anni prima, The Diamond Cutters (I tagliatori di… Continue Reading “Adrienne Rich (1929-2012): la responsabilità della parola”

Il cane di Pavlov e Heloysa novissima

SABATO 29 MARZO alle ore 18 PRESSO LA LIBRERIA TREVES DI NAPOLI GIANCARLO ALFANO E FRANCESCO FILIA Presenteranno i volumetti EDIZIONE D’IF Heloysa novissima e Il cane di Pavlov di GAIA GUBBINI e VINCENZO FRUNGILLO L’ingresso della libreria è alle spalle di piazza del… Continue Reading “Il cane di Pavlov e Heloysa novissima”

Le cronache della Leda #7 – Il cappotto verde

  Le cronache della Leda #7 – Il cappotto verde     Non sono mai stata un esempio di eleganza nel vestire. Eleganza in senso classico. Se si dovesse classificare il mio abbigliamento, quello di quasi tutta la vita, bisognerebbe usare termini come sobrietà… Continue Reading “Le cronache della Leda #7 – Il cappotto verde”

Inediti – “Quadri del consistere” di Gianfranco Fabbri: quattro brevi prose.

. da Inverno 1996-’97  5.  Ciò che mi frega è lo specchio.  Di quando mi ci metto davanti. Profilo; di fronte; di nuovo profilo. Non sono mica contento. Riprovo. Profilo; di fronte; ah, dimenticavo: tre quarti. Patemi del tipo La bella del reame. Ma,… Continue Reading “Inediti – “Quadri del consistere” di Gianfranco Fabbri: quattro brevi prose.”

Cartello stradale

. “Cimitero/Altre direzioni”, dice un cartello al bivio di un paese. Poesia involontaria dei piani regolatori, umorismo nero su fondo turchese. Qualcuno ride probabilmente, qualcuno riflette sull’alternativa. O la borsa o la vita! Se vai di qua, perdi tutto perché si muore. Se vai… Continue Reading “Cartello stradale”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: