Le capitali – di Andrea Accardi

vista-da-tour-eiffel_1261052619_thumb

Ci sono città che hanno troppe consonanti
nei menu e sui cartelli.
Altre che viste da lontano
sembrano cantieri aperti
dove cresce inumano
il Tempo degli altri.
Ma tu non avrai paura delle capitali
saprai tenere assieme i fili della metro
farai la spesa in posti solidali
difficilmente ti guarderai indietro.
Non c’è niente di straordinario
se stai bene da una parte
starai bene ovunque.
Com’è vero anche il contrario.

.

12 comments

  1. Caro Umberto, ti ringrazio tanto, ma invece che una poesia da leone o cento da pecora, spero di scriverne ottanta da orsacchiotto :)
    Grazie a tutti gli altri, e un abbraccio a Nat

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...