Giorno: 6 gennaio 2013

Tutti mi chiedono baci di Betty Gilmore

N83N78_kenmoodyandrobertsherman_1984s

THE BLACK MAN ASKS FOR A KISS
THE WHITE MAN, THE ARAB, THE JEW
THE GERMAN
THEY ALL WANT THE SAME THING
AND I WATCH THEM WITH MY WOMAN’S EYES
THINKING HOW ALIKE THEY ARE
AND I WATCH THEM WATCHING EACH OTHER
SUSPICIOUSLY–READY FOR WAR
THINKING THEY ARE DIFFERENT
SOME MORE THAN OTHERS
THEY ALL WANT THE SAME THING
THEY ARE SO MUCH ALIKE
DRINKING THE SAME WATER
EATING THE SAME FOOD
I HAVE HAD BABIES BY THEM ALL
AND THEY DO NOT EVEN RECOGNIZE 
THEIR OWN CHILDREN
THEIR SISTERS, THEIR BROTHERS
AND I WONDER IF THERE IS SOMETHING
IN THEIR EYES THAT SEES DIFFERENCES
THAT I DO NOT SEE.

Tutti mi chiedono baci
il bianco, il nero, l’arabo, l’ebreo,
il tedesco
tutti vogliono la stessa cosa
e io li guardo con i miei occhi di donna
e penso a quanto si assomiglino
Io li guardo mentre loro si guardano
con sospetto — pronti per la guerra
credono di essere diversi
alcuni più di altri
ma sono così simili
bevono la stessa acqua
mangiano lo stesso cibo
Ho avuto bambini da tutti quanti
e non riconoscono nemmeno
i propri figli
i fratelli, le sorelle.
Mi domando se c’è qualcosa
nei loro occhi che veda le differenze
che io non riesco a vedere.

BETTY GILMORE
da BITTER PILL, COX 18 Sounds.

Betty Gilmore è nata a Oklahoma City nel 1940, ed è cresciuta a Watts (Los Angeles). Negli anni ha vissuto tra Turrialba (Costa Rica), Madrid e Milano, dove attualmente risiede. Poetessa e cantante con una forte attenzione per il blues e per i temi civili, ha pubblicato la sua raccolta Bitter Pill nel 1998 per Cox 18, cui è allegato un cd con musica di Steve Piccolo.

*La traduzione è dell’autrice; la foto utilizzata del grande Robert Mapplethorpe.