Giorno: 26 dicembre 2012

Solo 1500 n. 77 – Ancora vivi

berlino 2011 - foto gm

Solo 1500 n. 77: Ancora vivi

Bene, a quanto pare siamo ancora vivi. Insomma, ci contavamo su questa fine del mondo. Un bel botto e via: fuori dai coglioni. Senza tempo per salutare, senza fare i bagagli. Così, come una fine del mondo seria dovrebbe essere. Invece, no. Cari Maya, cari titolari di Margarina dei miei stivali, avete toppato. Ora ci tocca vivere, ma vi pare? Chi glielo dice agli altri? C’era gente che ci aveva creduto a questa distruzione di massa. Aveva sperato di sopravvivere, costruendo bunker e accumulandovi scatolette e coperte. Niente di tutto questo, bravi quelli che se ne sono fregati delle vostre previsioni prenotando le vacanze, organizzando cenoni e comprando i regali. In pratica, grazie ai vostri errori (vostri mica nostri), ci è toccato un altro Natale, che tutto sommato è meglio di un bombardamento, figuriamoci di una fine del mondo, seppure organizzata da Maya Eventi. Che teste di cazzo che siete. Io l’avevo capito, in Yucatan, anni fa che avevate idee balzane. Tipo quello sport dove la palla andava colpita a colpi d’anca, e non ricordo bene se chi avesse perso o chi avesse vinto sarebbe stato fatto secco, offerto in sacrificio. Quanto a me, vi ringrazio di non essere morto. Il primo ringraziamento ve l’ho inviato la sera della Vigilia di Natale dopo aver mangiato, di nuovo, gli spaghetti alle vongole fatti da mia madre. Spaghetti che temevo di non incrociare più.

Gianni Montieri