Giorno: 24 agosto 2012

Due inediti di Andrea Inglese

.

Il mondo è tutto quello che accade

 .

 .

Il mondo è tutto quello che accade.

Quanti accadimenti devo conoscere, del mondo,

per dire che sono di questo mondo?

Io stesso sono uno di quegli accadimenti.

Mentre accado quasi nessuno se ne accorge.

Mia moglie, mia figlia, ne sono al corrente.

Su Facebook tutto quello che accade

Tenta di essere annunciato.

Accadono sempre e di continuo cose

Talmente lontane che vengono avvicinate

Come le immagini sfuocate dei quartieri di Homs

In Siria, dove si vedono d’un tratto

Delle grosse macchie colore arancione

Che ci dicono essere esplosioni, sono

Case che esplodono, ma non si vedono

Non si riescono a vedere le persone.

Il mondo è tutto quanto accade in Siria.

Di ciò mi sono interessato alcune settimane.

Vorrei essere di questo mondo, vorrei

Essere al corrente, io accadimento tra gli altri,

accadendo vorrei sbirciare gli altri accadimenti,

sentirmi parte della famiglia, come solidale.

 .

 .

*

 .

 .

Il mondo è tutto ciò che accade

Per questo ci tenevo a segnalare un accadimento minore

Accaduto, per così dire, in discrezione,

nel sonno mio, di stanotte, ho sognato

una grande multisala cinematografica

davvero impressionante, futurista,

come l’interno di un’astronave, con spalti

ricoperti di pelle bianca, banconi curvi,

una grande luce diffusa, delle cassiere

giovani, ed eleganti, ma con delle salette

verso il centro dell’edificio, piuttosto basse,

e rossastre, come se di colpo si entrasse

in una zona più arcaica, in qualche antro

dalla connotazione erotica, forse perché

nelle file più in fondo, come accampati

su delle impalcature, si assiepavano degli adolescenti,

e ho preferito partire, restare fuori, all’esterno,

in uno spazio maggiore, più spoglio anche,

salvo poi un finale completamente erotico

a cavalcioni di una giovane, in un sacco a pelo,

e venire così, come per concludere tutto,

con un explicit fisiologico, che è quello

che trapassa il sonno, e ti fa svegliare nel tuo letto.

.