Giorno: 25 luglio 2012

solo 1500 n. 56 – Poveri pioppi, povera poesia

solo 1500 n. 56 – Poveri pioppi, povera poesia

Eravamo tutti pronti a sorbirci la solita estate di polemiche letterarie, di Tizio che rispondeva a Caio, da tal quotidiano all’altro. Eravamo pronti a lamentarci: “Vabbè le solite balle, d’estate non sanno come vendere i giornali, da una parte il calciomercato, dall’altra le polemiche letterarie”. Invece con una mossa a sorpresa, a Firenze,  si inaugura il primo Parco Poetico. Venti massi, piazzati ai piedi di altrettanti pioppi bianchi (che temo non sopravviveranno), con sopra attaccate targhe (che ricordano le lapidi o i riconoscimenti dei premi letterari di infima categoria), sulle quali sono incise venti poesie sul tema della natura. Vi basterà leggere il testo della foto per capire di cosa stiamo parlando. L’iniziativa è a costo zero (per il Comune) (ma non a impatto zero) e ci mancherebbe pure che qualcuno avesse tirato fuori soldi pubblici per questo scempio. Ma davvero la poesia deve ridursi a questo? Veramente possiamo permettere che un’iniziativa talmente indegna possa restare impunita? Ma poi a Firenze come si permettono? Dante dovrebbe averla resa immune da tali scempiaggini. E nemmeno un minimo rispetto per Mario Luzi, che proprio dall’altra parte dell’Arno abitò? Cosa facciamo?  Ci si arma di trapano come suggerisce Alessandro Raveggi “come farebbero i poeti veri, se ancora ci fossero” oppure si va sul posto a protestare (iniziativa promossa da Martino Baldi, leggete Qui)? Nel frattempo speriamo che la poesia non soccomba e che i pioppi resistano, turandosi il naso. (e ricantiamo “una canzone triste, triste, triste, triste, triste, triste, triste come me”).

Gianni Montieri