Fuori di testo (nr. 10)

Come ogni volta

Sei le sbarre al mio silenzio
sei il nemico andato via
mille volte l’unica poesia

Sei la cella e il prigioniero
l’illusione che cadrà
mille volte l’unica realtà

Tu sei l’alito che guida
le mie dita su di te
sei il respiro dentro ai miei perché

Tu sei l’inverno in fondo al cuore
sei l’estate che non c’è
tu sei la via che passa dentro me

Sei la prossima parola
sei la voce calma che
dà la forza a tutti i miei perché

Tu sei l’inverno in fondo al cuore
sei l’estate che non c’è
tu sei la via che passa dentro me

La Crus
(da “Dentro me”, 1997)