Mese: luglio 2011

Luca Ormelli – una poesia (post di Natàlia Castaldi)

L’acqua di sasso taglia geometrica tumescenza malva la valle cruda dove il marmo lavora le spalle storta la schiena dell’operaio ne marchia la pelle la fierezza di toro ammansita assoldata marziale ombra pallida d’uomo zio bono cartolina tarlata d’America un aggregato di mosto fradicio… Continua a leggere “Luca Ormelli – una poesia (post di Natàlia Castaldi)”

Italo Testa – Legioni

LEGIONI – ITALO TESTA Quelli che sono morti prima non contano, essendo già morti, non potranno morire. Sono i morti degli altri, non dovrai defalcarli dalle liste, nel ritratto di noi tutti, i viventi, non sono mai comparsi, da sempre immersi negli spazi vuoti… Continua a leggere “Italo Testa – Legioni”

Strada facendo (Marco Annicchiarico)

  uno Sono uscito dal portone di legno per portare i miei passi altrove per camminare e ritrovarmi sorridente nel riflesso di un vetro. Dal rosso al verde cambia il colore e l’andare, le macchine come i pedoni, mentre attraverso il parco, lasciando impigliati… Continua a leggere “Strada facendo (Marco Annicchiarico)”

Solo 1500 N. 8 – Gli aerei con lo striscione in coda

SOLO 1500 N. 8 – Gli aerei con lo striscione in coda Il bambino in riva al mare che tiene la mano all’uomo stempiato, sono io. La bimba riccioluta, e un po’ più piccola, che tiene l’altra mano, è mia sorella. Tutti e due… Continua a leggere “Solo 1500 N. 8 – Gli aerei con lo striscione in coda”

Matteo Telara – La colpa fu…

[Un vecchio frammento, tratto dal pamphlet “Come una supposta al punto” (Edizioni Clandestine, 2003) per la sezione Surf] La colpa fu di mio padre, signori della giuria. Non si tratta della solita giustificazione di comodo, ma della sacrosanta verità. Mi portò al cinema a… Continua a leggere “Matteo Telara – La colpa fu…”

Poesie di Adriano Padua

Poesie di Adriano Padua LOOP FX (da La Presenza del Vedere, Polimata 2010) “Il cancello etimo, cancellare sbarrare. Quasi defilato dalla vita con media comprensione di quanto sale intorno di quanto cede in me cerco di stringere sulla parola “bene” pietra di un bene,… Continua a leggere “Poesie di Adriano Padua”

Gianni Montieri – A ritroso

Voglio andare indietro a prima del boato ai secondi di silenzio prima dello schianto fare magari ancora un passo indietro allo sguardo che punta verso l’alto sulla forma indistinta che precipita sforzarmi un altro poco andando oltre all’aereo bombarolo che sfreccia e plana verso… Continua a leggere “Gianni Montieri – A ritroso”

Su DIECIDITA di Jacopo Ninni

Ho briciole per terra per perderci nei sogni Dita fragili per conservarci appesi ad ogni attesa Una ferita gelida per ricordarci ad ogni fine Un bicchiere rotto, per annegarci ad ogni nuovo inizio (da “712010”) Ti sembreranno poche 10 dita A contare nelle sere… Continua a leggere “Su DIECIDITA di Jacopo Ninni”

Interruzioni, transfert, derive – (uno sguardo su Illacrimata di Nina Maroccolo) (post di Natàlia Castaldi)

Interruzioni, transfert, derive – (uno sguardo su Illacrimata di Nina Maroccolo) “[…] parlare (scrivere), equivale a non pensare più soltanto in vista dell’unità, e a fare delle relazioni verbali un campo essenzialmente dissimmetrico dove vige la legge della discontinuità; come se, una volta che… Continua a leggere “Interruzioni, transfert, derive – (uno sguardo su Illacrimata di Nina Maroccolo) (post di Natàlia Castaldi)”

Nati negli anni ’80 – Elisa Alicudi

………….C’è una sete terrifuga, uno spessore in corpo, come se Sisifo rotolasse la terra. Allora l’aria si è fatta acqua e i cieli, scrollandosi il cemento, hanno liberato pesce in scatola. Sopra le nostre teste guizzano sardine e tubi di produzione incidono comete. C’è… Continua a leggere “Nati negli anni ’80 – Elisa Alicudi”

Haiku elementari

Cronaca di un laboratorio svolto in una IV della scuola elementare di Vicchio (FI) Da qualche anno mi dedico con estremo piacere e gratificazione alla condivisione della poesia con i bambini. A partire dal primo laboratorio sperimentale tenuto sulle panche del giardino pubblico di… Continua a leggere “Haiku elementari”

Solo 1500 N. 7 – Le armonie profonde

Solo 1500 n. 7 – Le armonie profonde “Il mondo che vi pare di catene / tutto è tessuto d’armonie profonde” . Questa poesia di due versi, è, quasi certamente, la più bella, tra quelle scritte da Sandro Penna. Sicuramente è  tra le mie… Continua a leggere “Solo 1500 N. 7 – Le armonie profonde”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: