Mese: marzo 2011

Cinzia Accetta – poesie (post di natàlia castaldi)

Uomini e cani (13 febbraio 2011) (ricordo della manifestazione “Se non ora quando”) . Uomini e cani giacche di pelle e cappotti rossi capelli lunghi di tutti i colori scarpe nuove stivali al ginocchio che servono a marciare lacci di corda che tengono i… Continue Reading “Cinzia Accetta – poesie (post di natàlia castaldi)”

Oggi.

C’è una notte che da qualche parte comincia e da un’altra finisce, come due mondi che forse qualche volta si incontrano. E gli uccelli fanno strada col becco ad un sogno polveroso, seccati e sopresi che dove c’era il prato ora c’è un campo… Continue Reading “Oggi.”

La potenza – foto e testo di MG Galatà

la potenza al susseguirsi indaga proiestorie  ferrogrigie similassi in formografie fitte al tatto che nega se nei punti serpentini appena appena regge lo sguardo appoggiandosi al detto di scatto fuimosso in alternanza di sensi . *** .

Massimo Mirabile – poesie (post di natàlia castaldi)

= nel corpo ——— Da questa malattia non si guarisce, il nesso segreto degli arti è nelle cose, la somiglianza nella carezza fissata sulla forma che divora e l’intenzione prima del fuoco: “Il y a  là  cendre”. Esistere non è la prova; potrebbe darsi… Continue Reading “Massimo Mirabile – poesie (post di natàlia castaldi)”

Valentina De Lisi – Identità

Valentina De Lisi – Identità     Ai Soliti Ignoti c’è un Frizzi pupazzo che chiede al concorrente in gioco di provare a indovinare il mestiere delle comparse, figurine mute “Identità numero uno!” con la voce di gomma le sirene della polizia, il pavimento… Continue Reading “Valentina De Lisi – Identità”

LEI

Da molto lontano, a vederla tonda e rubiconda nel suo vestito verdeazzurro, mai si poteva immaginarne la vera natura. Tutto era cominciato quando, tempo addietro, le sue forme si erano avvantaggiate di caratteristiche sensibilmente attraenti. Ben proporzionata, ogni sporgenza e rientranza al posto giusto,… Continue Reading “LEI”

Il pulsare delle cose di A’isha Arna’ut

1] I fulmini che balenano nel mio corpo non lasciano traccia nel tessuto della notte. Durante la discesa un gregge di pecore incrocia il mio cammino non lo seguo e attraverso gli orizzonti. 2] La nebbia sale lentamente per poi dileguarsi. Tutto è al… Continue Reading “Il pulsare delle cose di A’isha Arna’ut”

Giuseppe Merico – Io non sono esterno – romanzo

GIUSEPPE MERICO – IO NON SONO ESTERNO – CASTELVECCHI – 2011 Quand’era domenica si pregava il Signore. Io pregavo così: << Padre nostro incolonnato sulla tangenziale, sia santificato il tuo nome e spero tu ce l’abbia un nome, non come me che non mi… Continue Reading “Giuseppe Merico – Io non sono esterno – romanzo”

La Costituzione sanguina (post di natàlia castaldi)

Art. 33. L’arte e la scienza sono libere e libero ne è l’insegnamento. La Repubblica detta le norme generali sull’istruzione ed istituisce scuole statali per tutti gli ordini e gradi. Enti e privati hanno il diritto di istituire scuole ed istituti di educazione, senza… Continue Reading “La Costituzione sanguina (post di natàlia castaldi)”

Under 30 Made in Sicily – Domenico Stagno (post di natàlia castaldi)

Nell’ambito della rubrica dedicata alle giovani voci siciliane, dopo i testi del giovanissimo Andrea Cangialosi, vi propongo l’ironia e il suono della poetica di Domenico Stagno. Buona lettura. nc __________________________ Direzione Nord-Sud  Scorre plausibile ogni citazione il pensiero di te è limpido e improrogabile, smaniosi… Continue Reading “Under 30 Made in Sicily – Domenico Stagno (post di natàlia castaldi)”

Chiedimi – foto & testo di MG Galatà

chiedimi di silenzi e terre bruciate in alture chiedimi se esiste un attimo felice solo un attimo chiedimi altrove di un tempo andato del lato oscuro della memoria ferma all’angolo se c’è alba dopo un tramonto sclerotico di un orizzonte malato a malapena chiedimi… Continue Reading “Chiedimi – foto & testo di MG Galatà”

C’è nobiltà nel postmoderno?

C’è nobiltà nel postmoderno? Nessuna identità, nessun segno a scucchiaiare le ore, nessun impedimento al dire nostrano, al fare che di mezzo c’è il mare, bisunto di noia e colore sbiadito. C’è un caprone che si chiama Arturo e sta di fondo al prato… Continue Reading “C’è nobiltà nel postmoderno?”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: