Giorno: 27 marzo 2011

Under 30 – Sergio Garau

CESSI

 

processo maicessati

umani decessi

provocausati

da multicapitali

eccessi

per guerrafondai

sovraccessoriati

cessi

incessantemente

accessi

e benedicondannovi

e castrestremasturbungovi

tutti

 

*

 

$€€£€ $α£€ $€££€®$

 

Ayasofya à vendre

La mégaphone propagande

Per le serepreghiere

Minaretti in ritmo salsa

 

Freitag nachts fieber

La sâlmelodia de granturchi e kebabbari

De taksim’s taksis’ clacsons

& mosaik’s maxi pepsi

 

Göttershoescheiner shine-échouers des dieux

Cristo qur’ān croce luna est

Gottbildbuilding’s gottstructioni

 

Mecca è là col vatikan

Per voi lottomatik people

È il big menu mcAllāh

 

 

sergio garau (sardegna, 1982) dal 2001 in collaborazione con il collettivo sparajurij prende parte alla scena poeticoperformativa italiana e internazionale. rappresenta l’italia nel 2007 alla prima coppa del mondo di poetry slam a parigi/bobigny e nel 2008 alla internationale SLAM!revue del literaturfestival di berlino, di cui curerà il programma l’anno successivo. nel 2009 è invitato alla biennale giovani del mediterraneo a skopje, partecipa alla festa della letteratura e delle arti di asuni in sardegna con una soloperformance che poi aggiusterà per l’horinal di barcellona. nel 2010 dopo una residenza artistica a berlino è impegnato in una tournée con il progetto multilingue di spoken word e musica smokenmirrors in 21 città europee, è feat. poet alle slammeisterschaften nella capitale europea della cultura ruhr 2010 e presenta l’operazione collettiva videomusicalpoetica I O all’absolute poetry festival ‘10. ha vinto diversi slam e un anti-slam, è pubblicato in perversi modi come libri, cd, radio, santini, tv, siringhe, fascette, dvd, facebook, www.myspace.com/garaus et cetera, cura diversi festival e situazioni, un blog d’autore su absoluteville, la rubrica P.S. per il periodico canGura, collabora alla redazione della rivista atti impuri (off e on-line: www.attimpuri.it) e alla collana maledizioni per No Reply

DEUX DIMENSIONS – Trilogie, Videopoésie de Mariangela Guàtteri

 

Trilogie, Videopoésie de Mariangela Guàtteri

credits:
textes tirés du poème
DEUX DIMENSIONS de Mariangela Guàtteri

traduction
Groupe de Recherche CIRCE
[Paris III – Sorbonne Nouvelle]

voix
Silvia RICCA, Emilio SCIARRINO, Ada TOSATTI

sound design
Mariangela Guàtteri

Il testo francese è frutto del lavoro collettivo del centro di ricerca CIRCE della Sorbonne Nouvelle – Paris III, diretto da J.Ch. Vegliante, al quale si deve la parte in francese del sito Lorenzo Calogero , nonché il sito della nuova poesia italiana in Francia – Une autre poésie italienne . I tre dottorandi che hanno qui prestato le loro voci fanno parte del medesimo centro.

Qui la versione in italiano del video:

.

TESTO, traduzione FR, © les auteurs et CIRCE:
http://uneautrepoesieitalienne.blogspot.com/2011/03/trilogie-de-deux-dimensions-videopoesie.html

______________________________________

.

 

1 

<Il potere>

potere                                 [la detenzione di esistenza]

una forma di potere      [il maneggio di un processo volontario

        di una alterazione]

è un potere                       [lo stato percettivo che organizza

        i dati]

a scopo di visioni           [disegni sonori

                                                corpo di odori

                                                ultravioletti emergenti

                                                forme in calore]

come un sognare

polvere in rivolta

che mostra i lati:

X sulle cose (irradiazioni)

.

e allora solo ossa

[uno stato pulito]

un accesso immediato

si trasmette l’esistente

.

[si comunica]

si salva

.

2

 <Il piacere>

piacere                                [l’abbandono di uno stato di esistenza]

una forma di piacere     [il maneggio di un piano di confine di

                                                 un’autopunizione]

è un piacere                      [lo stato percettivo in acuto su

un senso]

a scopo di visioni            [disegni sonori

                                                 corpo di odori

                                                 ultravioletti emergenti

                                                 forme in calore]

come un venire

in amplesso totale

col mondo al confine:

XXX sulle cose (divaricazioni)

.

e allora solo carne

[uno stato corrotto]

un accesso violento

si penetra e si stringe

.

[si desidera]

si vive

.

3

<Il dolore>

dolore                                  [una linea di confine d’esistenza]

una forma di dolore       [lo stato di un’ansia collettiva

                                                che diserta la memoria]

è un dolore                        [lo stato percettivo che si ingoia]

a scopo di visioni           [disegni sonori

                                                corpo di odori

                                                ultravioletti emergenti

                                                forme in calore]

come un’urgenza

un conflitto dei nervi

che sfocia in paura:

X sulle cose (sparizioni)

.

e allora solo ombre

[uno stato nascosto]

un accesso impedito

si propaga l’infezione

.

[si muore]

si dichiara

.

———————————-

Mariangela Guàtteri è nata a Reggio Emilia nel 1963. Dagli anni 80 transita tra arte visiva e scrittura – sui confini –, instaura un rapporto problematico coi bordi. Nel 1994 lavora con Giovanni Nicolini a CKCKC Project – Virtual space without Styles and Categories, coinvolgendo diversi artisti, alcuni dei quali appartenenti a Fluxus. Uscirà quindi, a cura di Valerio Dehò,  Icone, mimesi, virtualità. Una conversazione virtuale tra Eric Andersen, Alessandro Mendini, Giovanni Nicolini, Mariangela Guatteri, Ottomar Kiefer (1995). Nel 2005 pubblica la sua prima raccolta poetica, Carbon copy [Cc] (ediz. Il Foglio) con una prefazione di Gian Maria Annovi, e lavora in seguito con musicisti/sound designer per lavori sperimentali su alcuni suoi testi. Nel 2009 esce EN (d’if). È presente nelle antologie Calpestare l’oblio (Cattedrale, 2010), Registro di poesia #1 e #2 (d’if, 2008 e 2009) e in altre edite, tra il 2006 e il 2008, da Giulio Perrone Editore e LietoColle. Suoi lavori
recenti sono presenti sulla rivista Versodove, su slowforward [Hosts] e in lettere grosse 03. A marzo 2011 il testo del videopoema Trilogia (tratto dall’inedito Due dimensioni) è tradotto in francese dal Groupe de Recherche CIRCE [Paris III – Sorbon Nuovelle] – diretto da J.Ch. Vegliante – e pubblicato sul poéblog Une autre poésie italienne.

http://mariangelaguatteri.wordpress.com/bio/