Giorno: 20 marzo 2011

Oggi.

C’è una notte che da qualche parte comincia e da un’altra finisce,

come due mondi che forse qualche volta si incontrano.

E gli uccelli fanno strada col becco ad un sogno polveroso,

seccati e sopresi che dove c’era il prato ora c’è un campo da golf.

***

Finirò i miei giorni a contare le albe,

fra le rose – quel profumo che mi faceva trasalire –

e tutta la nuova letteratura, che, mischiata a quella vecchia,

darà immagine e significato all’incerto profilo dei colli,

tremolanti nella nebbia, confusi con il gran naso del Tobbio.

***

E tutti gli aerei che passano sulla nostra testa,

nella grande oscurità del cielo,

fanno da cappello alla foresta

e brillano nell’occhio del capriolo.

Le tende scostate per spiare

una ragazza nella casa vicina, timido, imprudente

con le parole: sarà l’amare che comincia, il diletto, la paura.

La potenza – foto e testo di MG Galatà


foto di Maria Grazia Galatà

la potenza al susseguirsi indaga proiestorie  ferrogrigie similassi in formografie fitte al tatto che nega se nei punti serpentini appena appena regge lo sguardo appoggiandosi al detto di scatto fuimosso in alternanza di sensi . *** .