[divagazioni controvento] – “pezzi mancanti” – di Stalker (post di natàlia castaldi)

A volte succede, fai un ordine e l’oggetto desiderato ti arriva con pezzi mancanti.

Pezzi mancanti

Solo che Daniele Franceschini non era un divano ordinato all’Ikea, ma un giovane uomo finito nelle galere francesi  per aver clonato una carta di credito da giocarsi al casinò.
In fondo è un’imputazione anche nobile, perché perfino Vittorio Emanuele Di Savoia, appena ce lo siamo ripreso in Ita(g)lia, fu imputato ed arrestato per ben sette giorni per affari di videopoker,  gioco d’azzardo e sfruttamento della prostituzione, e poi assolto come per l’omicidio all’isola di Cavallo quando era ancora esule; ma si sa, un principe esule si può anche sbronzare e può sparare al piccione colpendo a morte un uomo, e rimanere sempre un gran pezzo di principe che genera principini stonando l’amor patrio.

Invece Daniele Franceschini, che non era principe figlio, o nipote, di un re nanetto e codardo, tutto quello che si poteva meritare, era di essere rispedito al mittente con i pezzi mancanti.

(all’appello mancano: occhi, fegato, cuore, milza e cervello)

E mentre La Farnesina, in attesa di un plastico delle patrie galere francesi  da parte della terza camera del governo porta a porta, dorme sonni tranquilli, noi qui si manda la pubblicità

Stalker

14 comments

  1. sì, è una splendida donna, Stalker…
    sono sicura che l’amerai, come del resto anche io.
    l’ho voluta qui perché con prengnante stringatezza ed ironia, sa focalizzare il punto della misera situazione socio-politica di questa piccola nazione itagliota.
    e spero sia prolifica.

    grazie Clelia, aspetto la nota bio di Stalker per presentarla al resto della redazione.

    nc

    "Mi piace"

  2. La vicenda è triste, ma anche istruttiva, ahimé, perché fa capire che lo “stato di eccezione”, quello nel quale la legge è sospsesa da chi l’ha creata o la fa applicare, non è cos’ infrquente anche in democrazia…

    "Mi piace"

  3. non so quanto sarò prolifica, non sono una scrittrice, e spesso litigo perfino con la punteggiatura.

    le mie sono solo divagazioni
    appunti
    come cantare sotto la doccia quando sei ben sicuro che nessuno ti senta.

    natalia mi ha chiesto di non cantare solo e sempre sotto la doccia, e io proverò a farlo, se e quando avrò qualcosa da dire, sperando di dire qualcosa di non troppo banale solo per il gusto di dirlo.

    grazie a tutti per l’accoglienza
    ne sono felice

    a presto…

    vale

    "Mi piace"

  4. ehm, grazie ancora per l’accoglienza
    (e un grazie in particolare a gino di costanzo,
    dopo aver letto il suo pezzo sui traditori)

    "Mi piace"

I commenti sono chiusi.