Giorno: 21 ottobre 2010

Persefone e altre storie – poesie di Maria Allo (post di natàlia castaldi)

Maria Allo è una delicata poetessa siciliana, che fonde tradizione e stilemi classici a gusto e sentire presenti.

Buona lettura.

nc

*** *** ***

Schiele – la morte e la fanciulla

PERSEFONE RAPITA

Radente e fioca
una luce
allunga le ombre
e le rende spettrali
Mi sento
Persefone rapita
senza biglietto di ritorno
lungo il rovo
delle abitudini
ma la falda
freatica del cuore
attende
il periodo
delle piogge in primavera

*

VOCI

Voci aritmiche lontane
rinascono
Radici
firmamenti
come scrosciare di cascata
confuso
con itinerari già tracciati
trapunti
dal suono del silenzio
in un presente
che ci possiede in catene
nei lazzaretti del Sud

Antiche tristezze
trafiggono
le parole di sempre
tremanti al vento
chissà perché velato d’argento
il mare confonde
i linguaggi dell’uomo
intessuto
di primavere fallaci
e gli anni dispersi
in frammenti d’utopie
Memorie
di voci scordate

*

QUANDO NON CI SARO’

 Io temo nel buio

 i  vertici d’abisso

 come sinuosi fili

 m’annodano il respiro

Temo  tanto il freddo

che appanna il fiato

come  trama  d’ intrecci

nei contrari

Deponetemi in silenzio

e  canti Orfeo

un rito d’ incensi

mi fiorisca intorno

Quando non ci sarò

scordatevi i tratti

del mio volto

e  il suono lieve

dei miei sgomenti

Voglio librarmi in volo

senza tracce

come foglia

ubriaca d’orizzonte

Irrompa  la scaturigine chiara

da sempre cercata

Quel giorno  sembrerà che il vento

soffi più lieve sul pianoforte muto

*

HYBRIS

Questo gusto amaro di perdersi
in erranti vicoli
e deserti in fuga
questa lava incandescente
che brucia ipocrite ironie
polifonica e cangiante
scorre interminabile
su silenzio di pietra
e sa di spine
sui crinali ispidi
sempre in fieri
trasuda sensi
di rami bruciati

Toccare abissi a dismisura
rende umani

*

AMBROSIA

sulle piaghe inferte

profuma di tigli

in questa notte

che tiepida s’espande

L’aria di primavera

intanto pensile

mi libra

su questo mare

che frantuma la sera

come fruscìo

di lieve brezza

sulla caduta foglia

Immagino il suono del silenzio

nel colore opaco

sulle case

all’attracco dell’Etna

in eruzione

Dove trovare le orme dei tuoi passi

se incerti i miei

sento nel dolore….

________

Maria Allo nasce a S. Teresa di Riva (ME), e risiede in Riposto (CT). E’ docente di Italiano e Latino nei Licei.

Laureatasi in Lettere (indirizzo classico) presso l’Università di Messina, è docente di ruolo in un Liceo della provincia di Catania Ha al suo attivo diverse pubblicazioni antologiche e una silloge di poesia “I sentieri della speranza” Ed. Gabrieli- Roma. Nel 1983  e 1984, ha ricevuto il premio Casentino di poesia  indetto dal Comune di Firenze e il premio “Giuseppe Sciva “ di Messina;  nel 1984, il premio “Città di S. Agata di Militello” indetto dall’ANCOL (Messina); nel 1984 il premio “Città del Peloro ed. il Galeone ; nel 1984 il premio   “ETNA D’ORO-OSCAR SICILIA indetto dal Centro “Giuseppe Macherione” di Giarre; nel 1985 il Grand Prix Mediterranèe indetto dall’Accademia d’Europa  di Napoli ;   nel 1986  IL 2° premio “Città di Boretto” in collaborazione con l’Asociacion cultural Italo Hispanica “CRISTOBAL COLON, MADRID-SPAGNA ; nel 1987 il 1° PREMIO ex-aequo per la silloge di poesia  dal Centro di cultura Pensiero ed Arte di Bari;  nel 1987 il gran trofeo mondiale “New York” U.S.A.per la poesia indetto dall’Accademia del Fiorino di Firenze.Ha curato diverse edizioni della manifestazione “ARTEMARE” di Riposto .Modera come autrice due  blog di poesia ,diversi blog didattici  ed è redattrice  di Aetnascuola di Silvana La Porta . Alcune sue poesie sono state lette e commentate su Rai notte nella trasmissione  “INCONSCIO- MAGIA E PSICHE”, di Gabriele La Porta; link:

http://percorsi.blog.kataweb.it/2010/03/22/inconscio-e-magia-psiche/

e

http://percorsi.blog.kataweb.it/2010/01/09/1527/.

http://percorsi.blog.kataweb.it/

http://botonusa.splinder.com/

http://comecreaturaeternamentediveniente.blogspot.com/

E mail maria.allo@gmail.com