Giorno: 22 luglio 2010

Dottori |Daniele Gennaro

Imbarcare acqua

il mio coraggio era acqua
comunque son qui ancora
non mi cerco un lavoro
mi chiedo cos’ho intorno
domani mi spaventa
(come parola)
mio marito si deve operare
vomita ha paura
gli fanno la colonscopia domani
lui pensa a sua madre
la chiama tutti i giorni.
non so
ci son delle volte che un altro
tempo altri uomini magari
imbarco polvere
son passati tanti anni
si masturba da solo di notte
lo vedo al computer
son solo emorroidi
fosse di peggio non sarebbe
poi male
la mia amica di Voghera l’ha fatto
adesso è punto a capo.
cos’è il pensiero del possibile?
non sai mai cosa trovi
lui mi tiene, sì.

Stalking

Palesemente gay un infermiere ammicca
Penso al mio tramezzino al pollo e insalata
Invece di sonnecchiare nell’incredibile
Pomeriggio volo con fringuellate luci.

Stalking parrebbe sì fino a contraria prova
Un referto in tal senso ti aiuterebbe lo sai
La denucia al vigile dopo
Lui si incazza di brutto mi dici ,sarà
Lo devi fare dico lui continuerà
L’ombretto è saltato dall’occhio sinistro
Al pollice inanellato d’argento
Occhi verdi sono quelli del gatto
Spaventato delicato tormento di voci
Lo avevi capito mi dici che un sorriso
Sarebbe virato verdognolo in blu
Ha mani grandi
Le volevi tenere sul seno il più a lungo
Che potevi amore diceva come sarebbe
Stata senza di te la mia vita?

T.S

Piangevo per niente
Non so perché
Parlavo con lui e piangevo
Secondo me è una febbre
Che non passa più
Chi si prende cura di me?
Non gli preparo più da mangiare
Anche lui sta male lo vedo
Vorrei che stesse peggio
Vorrei prendermi cura di lui
Prendere le pastiglie , non so.

Domenica sono uscita da sola
Ho passeggiato per ore
A mio modo mi sono divertita
Non sono più abituata
Al rosso del cielo alle nuvole
Torno a casa e ho il bianco
Del frigo
Sono in esubero di me stessa
Credo sia meglio fare così
Sì.

(altro…)