Giorno: 19 giugno 2010

Scendono

nel pozzo  le parole scelgono la morte l’altro lato della lingua scelgono di

appartenenza

  Afose   le   giornate,  si presentano opache come d’ambra in penombra.    Spoglia dell’abito pesante giro in fondo – o proprio affondo? – in un lento    torpore di cotonina leggera, marcata dal sole che ora staziona storto sui    fianchi di una lucertola. La coda del mio occhio non    sarà mai variopinta come    il sonno  che si leva  dalle scaglie minuscole. Ho lo sguardo coperto da    panno scuro, la bocca asciutta e i piedi che battono,…

A José Saramago

Ci ha lasciato una delle più grandi voci della letteratura mondiale contemporanea, premio Nobel e comunista. Ciao, Maestro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: