Giorno: 14 giugno 2010

Da “Quattro Quartetti”: day three, day four, day five. Daniele Gennaro

Il terzo giorno si apre con mustacchiosi sbaffi di sole sul cuscino la finestra Rimasta aperta per la notte il primo pensiero la letteratura accumulata sul comodino Mia moglie dorme i figli chiacchierano ridendo sollevando pieghe rosse Nel buio penombra assonnata con l’indice tolgo…

LA DERIVA DEI CONTINENTI (I am the Walrus)

Non mi uccideva da bambina l’idea di essere minuscola senza possibilità di appello. Piuttosto, allontanava l’ossessione. Quieta, cantavo. “La mia eternità è fatta di poche ore, le persone sorridono. Appartengo, io appartengo all’aria che mi accoglie”. [I am he as you are he as…

Silvia Rosa – DI SOLE VOCI

    LABIRINTO  E non ne esco da questo labirinto fosco di pensieri mi si dissolve il corpo in sguardi tremuli che ricadono nell’occhio e non vedono che il riverbero convulso della pelle quando si snuda lentamente da ogni buio sgraffio e veste inerme…

DELIRIO DELL’EBBRO DI SOLE

Butta, cielo, butta. Infierisci con tutta la forza che hai. Rovescia quello che hai in serbo per l’anno a venire. Colma le strade di bianco e rendici muti dal gelo. Ricorda a tutti cosa sai fare nei mesi d’inverno. Mostra i muscoli delle tue…

nei mari, sui mari, dei mari morti

L’amore è una sciocca pretesa le anime, in fondo, saltellano e ridere o piangere è identico nei mari, sui mari dei mari morti le anime, bagnate, oscillano a colpi saprò trovarti quel vago vento sacro sbagli però se pensi che potrà asciugarti l’amore è…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: