Giorno: 6 Mag 2010

Poesia 2.0 – Step 1: il Forum

Tutto iniziò quando i poeti della domenica pomeriggio (come me) tappezzarono il web di rime cuore-amore, dilettando una ristretta cerchia di amici, a loro volta poeti della domenica pomeriggio.

Fu così che i poeti – quelli veri – hanno iniziato a chiedersi come riuscire ad andare oltre il romanico pollice all’insù di Faccialibro ai singoli componimenti galleggianti nella rete. Fu così che i poeti – quelli veri – hanno iniziato a chiedersi come fare in modo che la poesia non diventi, col tempo, un mero sfogo egonico, una pratica pseudo-masturbatoria del più sterile solipsismo.

C’è stato Vimercate, poi Verona. Dopo una serie di lunghi ed accesi dibattiti, si son tirate le somme, e le conclusioni* a cui si è momentaneamente giunti sono:

(altro…)

Rae Armantrout – Due, tre

Rae Armantrout (1947 -) è la poetessa americana che quest’anno ha vinto il premio Pulitzer. È stata senza dubbio una delle voci più interessanti del fenomeno “L=A=N=G=U=A=G=E poets”, movimento che prendendo il nome della rivista omonima è emerso tra gli anni ‘60 e ’70, portando avanti un discorso iniziato con Gertrude Stein e Louis Zufofsky, poi praticato dai New American Poets. Propongo un testo in cui è evidente l’enfasi anti-lirica e auto-referenziale che rende affascinante una poesia che a prima vista sembrerebbe contenuta ma che poi finisce col travolgere il lettore, trascinandolo al fondo della sua vertigine.

  (altro…)

Lettera ad un amico emigrato a Filadelfia, scritta da un emigrante ritornato da tempo a casa, il sottoscritto.

Bagnoli, nu iuorno e’ puppù vers’a metà e’ Dicembre

la skyline di Manhattan e il ponte di Brooklyn

Dear friend mio,

I can’t sta’ senza e’ te, a’ life int’ a ‘sta city of Naples is insopportabile. Per favore, forgive my english, I don’t saccio parlà chiù, too much time è passato a’ quanno I was in London. Però, even if sta’ life is insopportabile because of your assenza, I wanna tell you che ‘sta Naples is migliorata assai, gli unemployed song’ molto aumentati e hanno exceeded o’ nummero e’ gli employed, così tuttu’ quant’ felici e cuntent’ stay at home e nun vanno a’ faticà. E’ cumuli e’ garbage arrivano up o’ first floor de’ palazzi and o’ bad smell is accussì forte ca’ nisciuno tene chiù o’ catarro and everybody is well. O’ mare è semp’ chiù blue, I mean really blue, infatti some scientists hanno discovered che that blue is just o’ bagnoschiuma ca’ ittamm a mare quanno we have a shower, so if you vuò essere veramente pulito e very nice fatt’o’ bagn’a mare e become brand new (esci nuovo). Poi let me tell you nata nuvità: a’ Major, a’ Iervulino herself, ha stutato tutt’e’ traffic-lights, ha abolished e’ semafori! Ma, it’s unbelievable, nun’accadono car accidents anymore! They understood che erano e’ semafori ca’ made a lot of troubles, that’s why e’ napulitani passavano sempre ca’ red light appicciata… Do you know, mò tenimm’ pure o Federalismo e ‘a Devolution (ué, e comm’è!? chest’è proprio inglese… mah!). A friend of mine m’ha spiegato che it means ca’ mò putimm’ murì solo int’ a n’hospital napulitano, did you capito? L’hanno fatto for us, pe nun ce fà murì luntano a Naples. Che good men, ‘sti leghisti! O’ sai, o’ weather è cagnato in Naples, now chiove sempre, we dont’ see chiù o’ sole, but they say che è na’ cosa good: combatte a’ desertification che sta avanzando from Africa, meno male. Pure ‘stu maronn’ e’ cold che fa, hanno ditt’ che fa bbene a’ circolazione do’ blood int’ e vene. Cu’ tutta ‘sta rain, però, e’ city roads stanno chiene e’ buchi, but pure that è good: accussì stanno always a’ accuncià, e we have sempre roads nuove nuove. Ah, dont’ you know n’ata cosa? We stamm’ much better pure ca’ camorra: tutti ‘sti sons of a bitch ca’ sparano ch’e guns…maronn’ quant’omicidi! Ma don’t worry, pure chest’ è na’ good thing: a police e’ lassa fà, so that s’accidono tra di loro, e nuie stamm’ peaceful. Quant’è smart a police, eh? Si tu sapiss’, ‘sta city assumiglia a New York now: nu burdell’e gente (o’ melting pot). Niri (ma proprio niri niri), niri light (niri scagnati), yellow people, cingalesi, russians… Per S. Giacchino’, quant’ ne song’! but e’ neapolitans are tolleranti, you know that. Tutt’e pavements da’ città belong to immigrati, e ce ponno pure sleep all night long. E infatti… Certo, sometimes coccuruno muore because of the cold, ma that è controllo demografico, tutto scientificamente calcolato. Ma non solo: nuie avimm’ lasciato tutt’e jobs chiù e mmerd’ a loro, so that ponno pure work pe nuie, e nun se ponno lamentà, eh no, they can’t. Maronn’, quant’è migliorata Naples a quanno you left! Now excuse me, ma t’aggia lassà: aggia vedé se n’copp a internet me pubblicano na’ strunzata c’aggio scritto right now. Nu sacc’ e’ kisses a tté e famiglia

Take care (statt’ bbuon’).

Your Little Louis (Giggino)