Giovanni Catalano – Stonehenge

Vanno a Stonehenge
che è la vecchia Lourdes.

Forse solo uno di loro.

Sai, è la prima volta
che vedo due muti litigare
col loro codice di gesti.

Così vicini, seduti sulle pietre,
che per un momento pensai
– devo essere diventato sordo –
per la paura.

E allora non è colpa
delle parole.

Stonehenge

“Stonehenge” è un testo tratto da Immaginate la ragazza (Lampi di Stampa, Collana Festival a cura di V. Ronchi, 2009).

www.giovannicatalano.it

7 commenti su “Giovanni Catalano – Stonehenge

  1. la mia amica Anna mi ha regalato il tuo libro, ne sono rimasta entusiasta e l’ho ringraziata tanto per avermi dato l’opportunità di conoscere la tua poesia.

    Un libro prezioso per me.

    Marilena Lucia Ingranata

    "Mi piace"

    • Grazie Marilena,

      sei molto gentile, sono felice che il libro sia finito in buone mani :)

      spero di leggerti più spesso, intanto ho ammirato i testi che ha pubblicato gianni…è stata una lettura importante.

      E naturalmente ringrazio anche Anna per questo incontro.

      A presto,
      Giovanni

      "Mi piace"

  2. E allora non è colpa
    delle parole.

    Complimenti, Giovanni…

    stefania

    "Mi piace"

  3. quando l’ho letta, la prima volta, ho pensato “folgorante” per l’illuminazione del verso finale ma tutta la poesia splende di una forza propria.

    felice che il regalo sia piaciuto :-) la buona poesia va sempre diffusa.

    ciao Giovanni, a presto!

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: