Giorno: 27 marzo 2010

Rita Florit – da Labirinti e Fuochi

La notte come un filo si dipana e da un estremo all’altro noi restiamo disgiunti eppure avvinti al filo, inesorabile richiamo. Chiamami da lontano, da lontano ti chiamo mio fuoco, incendio, rogo e la tua voce crépita, m’avvolge. Consunta sto, rappresa fremendo per la…

Transduzione da Alceo – Luciano Mazziotta

Transduzione da Alceo Crack crack crack! Crisi crisi crisi! Cccp: Crack, Cirio, Crisi, Parmalat. Beppe ci fa ridere:                                 ridono tutti,                                                     ruttano i ratti, spiano i fatti alla televisione, a bocca aperta aspettano lo sputo del padrone! Inflazione – una monetina Esplode sul…

Il corpo è un congegno di parole

© foto di Federico Federici, “Il congegno Vivente” La comunità ingovernabile bisogna farsi dell’amore un’idea offensiva con sorrisi di pioggia battente sulle teste da tagliare [perchè ogni amore è un criterio di verità ogni abbraccio è una porta che si spalanca sulla comunità ingovernabile…

Verso il punto estremo del conflitto civile e culturale

Ancora non resuscita questo Lazaro. Io vi dico che bisogna rompere questo sepolcro. [Elio Pagliarani, Epigrammi ferraresi] Mai un senso così alto di disgusto si era accompagnato ad una percezione così profonda del pericolo. Un pericolo molto poco nobile, rigorosamente spoglio di qualunque possibile…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: