Giorno: 5 marzo 2010

Fuorilegge – Natàlia Castaldi



Non è più tempo, non siamo noi nel tempo,
perchè Noi non esistiamo,
non ci siamo mai stati né mai ci saremo,
quando di noi resterà solo un pronome che
senza i nostri occhi, la nostra pelle, le nostre ossa,
troverà spazio davanti alla definizione temporale di un'azione
noi - Noi - non saremo che la coniugazione di un inganno reale,
un desiderio fuori tempo, fuorilegge.
.
(Natalia Castaldi) .(C

.

AUDIO

.

Otto versi. Otto versi per “distruggere” la vita con il senso dell’esistenza.

Noi non siamo.

Noi non siamo che pronomi vuoti posti – soggetti-oggetti – dinanzi al verbo della vita che si coniuga in un inganno reale. Chi sa questo è un fuorilegge – che non ha dove scappare.

Non ho altro da aggiungere (a parte scusarmi con l’autrice e chi leggerà/ascolterà per una voce che, oggettivamente, non rende un’adeguata interpretazione).

Luigi B.