Erosa

Tenti di afferrare la rosa

il dolore serpeggia

bisbiglia dentro le ossa

cose non dette maturano al sole

precoci frutti si aggrappano

un’istintiva sopravvivenza

già pensa un terreno diverso

dimenticando le antiche radici.

8 commenti su “Erosa

  1. ho letto i tuoi dialoghi, sorprendente la tua capacità di argomenti, letti con sguardi “innovativi”
    il testo che ho postato nasce dall’osservazione di una realtà “più semplice” che si muove accanto a me e mi sta molto a cuore, nel senso che mi preoccupa

    ricambio l’abbraccio

    "Mi piace"

    • sì, ma mi riferivo alle scelte linguistiche ed agli accostamenti di immagini che abbiamo fatto, al di là del punto d’approdo c’è un percorso parallelo davvero sorprendete. :)
      bello! molto bello tutto questo.

      "Mi piace"

  2. … lasciando alle spalle le proprie radici dimenticandole.

    inimmaginabile di come ci si svelerà nell’immediatissimo futuro (nulla è velato, nulla è scontato)

    Glò

    "Mi piace"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: